Milano in rosso, ma resta la migliore d’Europa

Pubblicato da: MatteoT - il: 14-11-2012 18:31

Le Borse di tutto il mondo stanno vivendo dei giorni di difficoltà e di incertezza; gli investitori istituzionali preferiscono alleggerirsi ed anche gli indici Usa, dopo aver aperto con il segno verde, hanno imboccato subito la via dei rossi, trascinando al ribasso anche i listini europei.

Oggi Piazza Affari si è anche difesa bene, anche nella seduta odierna, infatti, il nostro indice principale ha sovraperformato gli omologhi del Vecchio Continente, pur non riuscendo a salvarsi dalla freccia rossa. E’ stata la debolezza dei titoli bancari e delle Banche Popolari a penalizzare il Ftse Mib che ha fatto registrare un – 0,52%.

Un risultato negativo anche per questo terzo trimestre, seppur decisamente migliore dei precedenti, non ha salvato dalle vendite Banca MPS (-5,14%) che si è adagiata su quota 0,2 euro, è questo un livello assolutamente da “tenere” per il titolo, sperando di potersi così riprendere perlomeno da qui a fine anno.

In forte calo anche la Banca Popolare di Milano (-3,38%) e la Bper (-3,10%), non che sia andata molto meglio al Banco Popolare (-2,82%) ed Ubi Banca (-2,38%). Le grandi banche, invece, sono state, solamente in parte, salvate da questi profondi rossi: Unicredit (-2,21%), Intesa (-1,75%) e Mediobanca (-1,65%) forse l’Istituto con le migliori prospettive per quanto riguarda quest’ultimo scorcio dell’anno.

Non solo banche; anche Mediaset, infatti, è crollato facendo registrare un – 2,90% dopo i conti che hanno evidenziato una perdita di 88 milioni di euro. Il rosso, per l’azienda della famiglia Berlusconi, è una novità assoluta. Mai l’azienda, infatti, aveva terminato un trimestre con una perdita d’esercizio. Ed a questo si aggiunge che anche l’intero esercizio terminerà in rosso, verosimilmente di 45 milioni di euro.

Hanno fatto decisamente bene, invece, le aziende appartenenti al settore delle utilities; A2A è salita del 4,06% con volumi decisamente significativi. Molto bene anche Enel, + 2,18%, Stmicroelectronics (+1,55%), mentre continua la progressione di Terna (+1,32%) naturalmente con obiettivo tre euro e Snam Rete Gas (+1,26%) che invece punta a quota 3,5 euro.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
eToro
eToro OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
ITRADER
ITRADER OpinioniConto demo
DUKASCOPY EUROPE
DUKASCOPY EUROPE OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com