Ecco come guadagnare con l’inflazione

Pubblicato da: Luca M. - il: 21-07-2008 1:31

Le classifiche dei rendimenti tra gli Exchange traded fund (Etf) obbligazionari in titoli di Stato in euro registrano un’ottima performance dei prodotti indicizzati all’inflazione europea.

Sui dodici mesi a metà luglio, secondo i dati diffusi dalla Borsa italiana, il Lyxor EuroMts Inflation Linked, emesso da Société Générale, ha dato il +7,53%, e ancora meglio ha fatto iShares Euro Inflation Linked Bond, lanciato dalla britannica Barclays, con +7,92 per cento.

Tra gli Etf della categoria bond euro governativi con almeno un anno di vita solo in un caso la performance sui 12 mesi è negativa: – 1,69% di iShares Euro Government Bond a 15-30 anni, ma poiché gli Etf iShares sono gli unici a distribuire gli interessi maturati, mentre tutti gli altri gestori reinvestono i proventi nel proprio portafoglio, i paragoni tra iShares e i concorrenti non sono validi se nel periodo considerato vengono staccate cedole.

Esclusi allora gli Etf iShares, il miglior risultato dopo gli Etf indicizzati all’inflazione citati è il 4,22% del Lyxor a 7-10 anni, seguito dal 4,08% del Lyxor a 5-7 anni, dal 4,00% dell’Easy IBoxx Liquid Sovereign Global, dal 3,80% del Lyxor EuroMts a 3-5 anni, dal 3,72% del Lyxor a 1-3 anni.

Peggiori i risultati di più breve periodo: su sei mesi, dei vent’otto Etf di questa famiglia con un’anzianità almeno semestrale ben venti marcano una performance negativa, e solo otto hanno il segno più. Tra i negativi ci sono quattro Etf iShares, «penalizzati» dalla distribuzione di cedole, con iShares in bond a 15-30 anni che ha avuto una performance del -4,01%, mentre il Lyxor a 7-10 anni ha perso lo 0,73%, il Lyxor a 5-7 anni lo 0,93% e il Lyxor a 10-15 anni l’1,48%. Il semestre passato è stato complessivamente negativo per le quotazioni dei bond in Borsa: i prezzi sono andati calando mentre i rendimenti sono stati in rialzo alle aste dei titoli pubblici, fino alla battuta d’arresto delle aste dei Btp della settimana scorsa.

Così, si è rivelata una scelta difensiva azzeccata quella di chi ha puntato sull’Easy IBoxx liquid sovereign «extra short», l’Etf che è legato ad un indice «a perdere», ossia che guadagna quando i prezzi delle obbligazioni calano: è riuscito a stare in positivo (+ 0,43%), mentre il suo opposto, ovvero Easy IBoxx liquid sovereign long ha perso in sei mesi il 2,17%. Gli Etf in obbligazioni, come del resto emerge chiaramente dall’analisi effettuata sulle performance sui sei mesi, non garantiscono il ritorno sempre positivo che dà invece un Bot a sei mesi se tenuto fino a scadenza. Chi fra sei mesi ha assolutamente bisogno della somma che investe ora, oltre ai Buoni ordinari del Tesoro (Bot) di durata semestrale o a un pronti contro termine, ha a disposizione gli Etf di liquidità. Non può fidarsi di un Etf genericamente obbligazionario.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com