Fed aumenterà gli acquisti: le Borse potrebbero tornare a salire

Pubblicato da: MatteoT - il: 12-12-2012 12:29 Aggiornato il: 12-12-2012 11:34

48 dei 49 intervistati da Bloomberg prevede che la Fed deciderà di aquistare titoli del Tesoro fin tanto che non ci sarà il tanto sognato miglioramento sostanziale dell’economia Usa. La durata di questi acquisti, ad ora, sembra prevista fino al primo trimestre del 2014, anche in molti sostengono un suo prolungamento fino al 2016.

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

“Sta iniziando ad avere dimensioni spropositate”, ha dichiarato Joseph Lavorgna, capo economista statunitense di Deutsche Bank Securities Inc. di New York e ex economista della Fed di New York. “Hanno progettato questo stimolo come necessario per rafforzare la ripresa in settri chiave come quello automobilistico e immobiliare” ha detto John Silvia, capo economista di Wells Fargo & Co., il più grande creditore interno degli Stati Uniti, secondo quanto riportato dalla stessa Bloomberg.

Stasera, alle 20.15 italiane, avrà iniziato la conferenza stampa di Ben Bernanke che dirà la sua sulla cosiddetta Operation Twist, ossia l’acquisto di titoli del Tesoro a lunga scadenza e la vendita di quelli a breve.

L’intera operazione è composta da due fasi: la prima (settembre 2011-giugno 2012) e la seconda iniziata a luglio e la cui fine è prevista, appunto, il 31 dicembre, per un totale di 1.100 miliardi di dollari. Al suo posto una serie di misure di allentamento monetario per il 2013 che di fatto sarebbe il tanto pubblicizzato QE3 che prenderebbe effettivamente forma.

Qui, però, si arriva alle note negative: la cifra iniziale di 40 miliardi di acquisti di titoli legati al mercato ipotecario con scadenza a 6 anni, diventerebbe di 45 miliardi di dollari. Ridare valore all’housing, quindi al mercato immobiliare, porterebbe sicuramente alla rinascita anche dell’indotto, vastissimo, che comprende anche il mercato di mobili, vernici, ristrutturazioni in generale etc.

Purtroppo, però, le parole di Bernanke su “eventuali provvedimenti simili con una spesa di 25 miliardi”, fanno pensare che quei 3mila miliardi di dollari di debito stiano iniziando a pesare, giustamente, su un sistema a sua volta oberato dal problema del deficit.

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

 

ESCLUSIVO E TESTATO!

 

Ricevi gratuitamente i segnali di Trading Central!
Segnali Forex e multi-asset + Analisi di Trading Central