Bankia: quando i fondi per il salvataggio non sono più sufficienti

Pubblicato da: MatteoT - il: 28-12-2012 12:00 Aggiornato il: 27-12-2012 21:53

Salvata o no? La domanda principale della Spagna è questa. Il 2012 del Paese iberico, però, si potrebbe chiudere con l’atroce peso di non aver risolto il dilemma su una possibile richiesta di aiuti all’Ue. La risposta, però, potrebbe arrivare già ora guardando le previsioni per il 2013: – 1,4% del Pil.

Conosci il Social Trading eToro ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare le loro operazioni di trading. Conto demo Gratuito da 100.000€ Clicca qui

Conosci il Social Trading eToro ? Scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare le loro operazioni di trading. Conto demo Gratuito da 100.000€ Clicca qui

Il premier Mariano Rajoy, quindi, potrebbe essere nuovamente turbato dalla crisi finanziaria e dalla bolla immobiliare. Nel gruppo che controlla Bankia, Banco Financiero y de Ahorros, si è aperta una voragine. Ha un buco da 10,4 miliardi di euro, ha denunciato il Frob, il Fondo spagnolo per la ristrutturazione del sistema bancario, specificando che Bankia invece ha un deficit pari a 4,15 miliardi.

BFA e Bankia hanno già ricevuto qualcosa come 18 miliardi di euro di aiuti per ripianare il loro bilancio dissennato, elargiti dall’ESM, il fondo salva-stati dell’Ue. Gli ultimi dati denunciati dal Frob non cambiano secondo gli analisti di mercato il quadro, anzi saranno usati per determinare quanto capitale della banca è ancora nelle mani degli azionisti. La strada per l’aumento di capitale che partirà a breve e che verrà sottoscritto da Frob e ESM è segnata, ma non è chiaro se sarà abbastanza.

Dall’inizio della crisi, come denunciano i sindacati spagnoli, sono stati chiusi oltre 4.500 sportelli bancari ed il numero degli addetti è calato a poco più di 104 mila rispetto i 135 mila del 2010. Bankia, poi, ha già stanziato di tagliare altri 5 mila posti di lavoro.

Bruxelles per concedere 32,4 miliardi di aiuti (sempre dall’ESM) ha, infatti, imposto a Madrid ulteriori piani di ristrutturazioni nelle banche nazionalizzate. Ma la fine di questa agonia potrebbe non essere vicina.

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.