Crisi economica in Europa: arrivano i segnali positivi

Pubblicato da: MatteoT - il: 03-01-2013 15:00 Aggiornato il: 02-01-2013 21:41

I primi risultati della cura d’austerità imposta a diversi Paesi europei si stanno mostrando. I Pigs che hanno ricevuto aiuti pari a 530 miliardi di euro dall’Unione e che, fino a qualche mese fa, parevano avviati ad una ovvia uscita dall’euro, sono sulla via della guarigione.

Le performance più positive sono arrivate dall’Irlanda, dove si sono ricevuti 85 miliardi di euro di aiuti internazionali; di questi, 64 sono stati destinati alla finanza ed al mattone. Dal 2008, ad oggi, sono state varate misure per 28 miliardi di euro con tagli alla spesa sociale ed ai servizi pubblici. Nel 2012 il Pil crescerà dello 0,5% e la disoccupazione, oggi al 14,6% ha iniziato a calare.

Anche il Portogallo è riuscito nell’intento di migliorare la propria economia. Il governo lusitano ha approvato aumenti fiscali e tagli agli stipendi pubblici; tutto questo ha portato il rapporto deficit/Pil a ridursi di 5%.

Il Paese che, ancora oggi, preoccupa è la Spagna: lo spread è ancora a livelli alti ed il tasso di disoccupazione è del 25%; un giovane su due non trova lavoro e i pignoramenti delle case sono cresciuti del 18%.

La Grecia, invece, è stata salvata in extremis. Grazie ad una maggiore stabilità politica è stata varata l’ennesima finanziaria di “lacrime e sangue” che ha ridotto gli stipendi e che ha avviato una brusca politica di licenziamenti nel settore pubblico. Tutto questo ha consetito ad Atene di ricevere un’altra tranche di aiuti, evitando il default.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
eToro
eToro OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
ITRADER
ITRADER OpinioniConto demo
DUKASCOPY EUROPE
DUKASCOPY EUROPE OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com