Borse 2013: occhi puntati sui Paesi emergenti

Pubblicato da: MatteoT - il: 05-01-2013 12:00 Aggiornato il: 04-01-2013 18:50

Le economie emergenti, nel 2013, domineranno ancora la scena dei mercati finanziari internazionali. Almeno secondo il Wall Street Journal, che mostra come i Paese BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa) rappresentano uniti qualcosa come il 40% della popolazione mondiale.

Solo la Cina, di questi, ha però un peso economico notevole; mentre gli altri potrebbero trovarsi di fronte ad una serie di problemi tra i quali possiamo menzionare l’inflazione o la riduzione degli investimenti stranieri.

Uno dei problemi è che i paesi sunnominati si comportano tra loro spesso più come nemici che come alleati – il progetto di creare una banca per lo sviluppo in questi paesi, per esempio, resta sempre sulla carta. Per la Cina, il 2013 dovrebbe continuare a registrare un economia in crescita. Nell’anno appena finito la sua economia dovrebbe essere cresciuta del 7,6% – i dati sono di JP Morgan. Quest’anno dovrebbe andare meglio: +8%.

L’India, in particolare, dovrà fronteggiare un aumento dell’indice dei prezzi nell’ordine del 7% oltre a problematiche relativo al debito pubblico e, pertanto, il tasso di crescita del 2013 sarà verosimilmente nullo. Il Brasile, appesantito da una iper inflazione e da un’imposizione troppo elevata, vedrà una modestissima crescita.

Anche la Russia ed il Sud Africa dovranno fronteggiare numerosi problemi: i sovietici dovranno testare i difficili rapporti con gli acquirenti di gase e petrolio, mentre i secondi dovranno fronteggiare una situazione politica e civile complessa, dovendo reprimere ondate di violenza.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di Trading Voto Recensione Sito Web
eToro
eToro Opinioni Conto demo
Markets
Markets Opinioni Conto demo
24Option
24Option Opinioni Conto demo
ITRADER
ITRADER Opinioni Conto demo
XTB
XTB Opinioni Conto demo
* Your capital is at risk (CFD service)

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com