Fed divisa sul programma di riacquisto dei bond: possibile uno stop

Pubblicato da: MatteoT - il: 04-01-2013 18:59

Dopo le giornate convulse e riscaldate dal tema del fiscal cliff, in America si apre un nuovo dibattito. Questa volta di mezzo c’è la Fed ed il programma di riacquisto dei bond. Diversi membri del Fomc, il braccio destro della Federal Reserve, ritengono che il terzo round di allentamento monetario pari a 85 miliardi di dollari al mese si chiuderà nel 2013. E’ quanto è emerso dai verbali dell’ultima riunione dell’11-12 dicembre.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Il Fomc, il comitato di politica monetaria della Federal Reserve, è diviso sull’opportunità di proseguire l’ingente programma di acquisto di titoli varato dalla banca centrale Usa per contrastare la recessione. A quanto si legge nei verbali, alcuni membri del Fomc ritengono che potrebbe essere opportuno diminuire o interrompere l’acquisto di asset “ben prima” della fine del 2013, nel timore di rischi per la stabilità finanziaria.

Secondo altri, invece, le operazioni di alleggerimento quantitativo dovrebbero essere garantite per tutto l’anno. Ben Bernanke, nello scorso dicembre, aveva infatti garantito l’acquisto di bond per 85 miliardi di dollari al mese con l’obiettivo di stimolare la crescita economica fin tanto che la situazione americana non fosse drasticamente migliorata.

L’idea che iniziative di politica monetaria straordinaria targate Fed possano finire ha lasciato sconcertati molti degli operatori di borsa, abituati a mosse accomodanti.

Stando ai verbali, secondo la Fed, le misure varate di recente dalle autorità europee hanno ridotto la volatilità dei mercati del debito sovrano dell’Unione monetaria, ma le prospettive economiche del Vecchio Continente continuano a destare preoccupazioni.

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

 

ESCLUSIVO E TESTATO!

 

Ricevi gratuitamente i segnali di Trading Central!
Segnali Forex e multi-asset + Analisi di Trading Central