Ripresa economica vs. Ripresa finanziaria

Pubblicato da: MatteoT - il: 20-01-2013 18:00 Aggiornato il: 19-01-2013 21:02

“To big to fail”: questo slogan, molto noto negli ultimi anni, è stato spesso rivolto al mondo bancario. Come a dire: le banche sono troppo grandi per poter fallire e sono necessarie per garantire la sopravvivenza anche dei fondamentali delle economie.

E’ per soddisfare questo slogan che le banche centrali americane (la Fed) ed europee (la Bce) hanno iniettato grandi liquidità al sistema finanziario, elargendo notevoli finanziamenti. Ma sono realmente serviti a qualcosa?

A guardare l’economia reale ed alle condizioni in cui versano gli istituti stessi qualche dubbio sorge. L’ultimo rapporto della Banca d’Italia parla infatti chiaro, mettendo in evidenza un forte aumento dei “crediti deteriorati”. Non solo: “le condizioni di offerta sono ancora restrittive”.

L’andamento del credito, infatti, “risente della debolezza, sia pure in attenuazione, della domanda da parte di imprese e famiglie, legata alla congiuntura economica sfavorevole e al peggioramento del mercato immobiliare, e di condizioni di offerta ancora tese“.

“Le condizioni del credito – continua- hanno beneficiato, nel corso dell’anno, della graduale rimozione dei vincoli di liquidità che gravavano sulle banche italiane, anche grazie alle politiche attuate dall’Eurosistema. L’offerta di finanziamenti, (però), è tuttavia ancora frenata dall’elevato rischio percepito dagli intermediari, in relazione agli effetti della recessione sui bilanci delle imprese. I crediti deteriorati sono aumentati in misura significativa”.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com