Mps: Axa alla finestra, possibile aumento di quota

Pubblicato da: MatteoT - il: 04-02-2013 16:00 Aggiornato il: 04-02-2013 15:34

A Siena scoppia un nuovo caso. Di mezzo, però, non ci sono strumenti di finanza creativa o altro, ma semplicemente una compravendita di quote azionarie. Mentre in Italia la Procura prosegue con le indagini, in Francia rimbalza la voce che Axa Assicurazioni, colosso assicurativo socio forte con il 3,72% di Mps, sia pronta ad inoltrare un’offerta.

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Con la banca che, già nel 2013, dovrà fare i salti mortali per raggiungere quella redditività necessaria per restituire i Monti-bond, l’affare Mps potrebbe giocare a favore dei transalpini. Con il calciomercato chiuso sembra si possa aprire un bancamercato incredibile.

Il legame tra Axa e Mps è forte, ben cementato e duraturo nel tempo, ma Siena e Parigi dovranno fare i conti con la loro partnership bancaria-assicurativa alla luce del piano di chiusure e cessioni di filiali (400) che la banca ha già in parte realizzato e che deve ancora realizzare.

Meno filiali a disposizione vogliono, infatti, dire anche meno sportelli da cui vendere le proprie polizze e Axa, desiderosa di crescere in Italia (è uno dei mercati core del Vecchio Continente dov’è meno presente), farà sicuramente pesare il fatto di poter disporre ora di un canale distributivo un po’ ridotto.

La voglia della compagnia assicurativa francese di crescere nel nostro Paese, ripetendo quanto fatto da Lactalis, Lvmh e Bnp-Paribas, fa si che Axa non stia trascurando l’idea di aumentare il proprio peso nell’azionario del gruppo senese per mettere le mani su una banca sotto pressione.

Il Monte ha già messo in cantiere un aumento di capitale da un miliardo (con esclusione del diritto di opzione per gli attuali soci), ma potrebbe dover bussare alla porta degli azionisti per altri 6,5 miliardi e riuscire a rimborsare così i Monti-Bond.

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

ASPETTA!

Oggi 57 nuovi studenti hanno scaricato gratuitamente la guida al trading online di 24option!

VUOI SCARICARE ANCHE TU L'EBOOK GRATIS?