La Borsa e l’inflazione: come reagire?

Pubblicato da: nikoperugia - il: 07-11-2013 15:23

Come tutti sappiamo dal telegiornale, l’inflazione è una misura macro-economica che misura la variazione dei prezzi di beni e servizi. Normalmente l’inflazione si attesta su pochi punti percentuali, ma ci sono situazioni, ad esempio quelle di instabilità politica, in cui può salire molto di più. L’effetto dell’inflazione è ancora più complesso sul mercato azionario. Andiamo a vederlo più nel dettaglio.

L’inflazione e le aziende

Un aumento rapido dei prezzi è generalmente negativo per le aziende, almeno nel breve periodo. Infatti, mentre l’aumento del prezzo delle materie prime viene risentito subito dalle aziende, queste hanno più difficoltà a far passare questi aumenti fino ai consumatori finali.

inflation_327x185

I profitti vengono dunque schiacciati, e di questo risentono anche gli investitori sotto forma di valutazioni minori, perchè le azioni diventano meno convenienti di altre forme di investimento.

Guadagnare in Borsa: l’effetto dell’inflazione

Evidentemente, diverse tipologie di azioni risentiranno diversamente dell’aumento dell’inflazione. Stock di tipo “crescita”, ad esempio quelli delle compagnie a tecnologie avanzate, scenderanno di valore a causa dell’inflazione. Infatti, se consideriamo il valore scontato del denaro, è immediato vedere come valori maggiori del tasso di interesse portino a vedere con meno desiderio i flussi di tassa che verranno nel futuro, poichè il loro valore viene diminuito dall’inflazione.

D’altronde, gli stock “value”, cioè quelli delle industrie più affermate e consolidate risentiranno meno dell’effetto dell’inflazione, anche perchè, trovandosi in posizioni commerciali vantaggiose, potranno più facilmente scaricare i costi sui consumatori.

Un altro effetto da considerare è quello sui dividendi. Solitamente, le aziende non incrementano i dividendi di pari passo con l’inflazione. Per questo motivo, gli investitori che hanno scelto il loro portafoglio con un occhio ai pagamenti periodici devono guardare con riserbo all’aumento dell’inflazione, visto che i dividendi vedranno diminuire il proprio potere d’acquisto.

L’analisi quantitativa dell’effetto dell’inflazione è complessa, anche perchè molti dei dati disponibili sono riferiti a paesi in via di sviluppo, con condizioni macro-economiche molto diverse dall’Occidente.

In conclusione, e per quanto riguarda le economie sviluppate, possiamo dunque affermare che i ritorni per gli investitori diminuiscono con l’aumento dell’inflazione, a causa delle condizioni economiche generalmente svantaggiose. Questo non vuol dire che devi guardare con sospetto il mercato azionario, ma dovrai semplicemente ridurre le tue aspettative quando i governi dichiarano che l’inflazione sta aumentando.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

nikoperugia

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com