Borse europee a picco in avvio per paura di recessione poi riducono le perdite

Pubblicato da: Luca M. - il: 16-10-2008 5:32

Nuovo crollo delle Borse europee in avvio di seduta, dopo il pesante ribasso di Wall Street di mercoledì innescato dalla paura della recessione.

🥇 Non farti scappare questa opportunità, il tempismo è tutto. I mercati volatili forniscono un’ottima opportunità di guadagno quando tutti sono impegnati a vendere. ⭐  Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito su Avatrade >>
🥇 Non farti scappare questa opportunità, il tempismo è tutto. I mercati volatili forniscono un’ottima opportunità di guadagno quando tutti sono impegnati a vendere. ⭐  Ricevi 100.000 € di denaro virtuale con un account demo gratuito su Avatrade >>

A Milano Piazza Affari ha aperto in calo del 4,4%, ha subito dopo accelerato la picchiata ma poi ha ridotto le perdite e cede ora intorno al 3%. Male anche Francoforte, Londra e Parigi. Alla Borsa di Milano ancora in deciso ribasso i titoli Unicredit e Fiat.

L’allarme recessione è scattato anche in Asia e, all’indomani di un dato deludente sulle vendite al dettaglio negli Usa, le piazze finanziarie orientali hanno messo a segno un nuovo scivolone, che ha riportato il clima teso della scorsa settimana. Il tutto aggravato dall’annuncio di Standard & Poor’s, che potrebbe rivedere al ribasso la propria valutazione sulle banche coreane, che ha riacceso la spia rossa della crisi finanziaria.  Risultato, Tokyo ha lasciato sul campo l’11,41%, Seul il 9,44% ed Hong Kong il 7,58%.

Il tasso Euribor a tre mesi, l’indicatore usato anche per calcolare l’importo delle rate dei mutui a tasso variabile, ancora in calo: oggi è stato fissato a 5,09% da 5,168% del fixing della vigilia. Si tratta del livello più basso dal 25 settembre. I discesa anche i tassi di riferimento a sei mesi (a 5,163 da 5,235) e quello ha un mese (a 4,773 da 4,867), rispettivamente scivolati ai minimi dal 3 e dal 20 settembre.

Vigilanza europea. La presidenza francese dell’Ue – di fronte all’acuirsi della crisi finanziaria – prova a rilanciare la proposta di un sistema di vigilanza a livello europeo per banche e assicurazioni. Nell’ultima versione delle conclusioni del vertice dei leader dell’Ue – in corso a Bruxelles – è stato infatti aggiunto un passaggio in cui si sottolinea la necessità di un rafforzamento della supervisione sui mercati «in vista dello sviluppo di un sistema coordinato di vigilanza a livello europeo».

Il petrolio Brent accentua il ribasso rompendo anche quota 68 dollari al barile e viene trattatointorno a 67,6. A spingere giù il greggio gli accresciuti timori di recessione a livello globale che lasciano prevedere un calo dei consumi di energia. In sintonia si muove il greggio Usa Wti, con la consegna novembre che cede il 3,72% a 71,77 dopo un minimo di 71,50.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

 

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

 

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19