Soros fa shopping in India

Pubblicato da: MatteoT - il: 20-08-2010 6:19

Il miliardario americano George Soros ha rilevato il 4% nella borsa di Bombay (Bse), per un corrispettivo di circa 34 milioni di dollari: “Il finanziere ha acquistato la partecipazione attraverso il suo hedge fund Quantum”, ha aggiunto il portavoce della borsa indiana, senza fornire ulteriori dettagli.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

La quota è stata rilevata dal gruppo Dubai Financial della Dubai Holding, a sua volta controllata dall’emiro Sheikh Mohammed Ben Rashid al-Maktoum, che da tempo cercava di venderla. Separatamente, una persona a conoscenza diretta dei fatti ha detto all’agenzia Dow Jones Newswires che Soros ha acquistato la quota della più antica società mercato dell’Asia per circa 380 rupie per azione, valutando quindi la Borsa di Bombay circa 850 milioni di dollari.

Sulla base di questo, la partecipazione di Soros ha un valore di 34 milioni di dollari. L’investimento giunge in un momento in cui l’economia indiana è robusta, offrendo investimenti interessanti nei mercati finanziari. La Borsa di Bombay, fondata nel 1875, conta più di 4.900 società quotate. Al 18 giugno 2010, la partecipazione pubblica risulta pari al 56,37%.

Il 30% è controllato da stranieri fra cui Deutsche Boerse e la Borsa di Singapore, che ne detiene 5%. L’acquisto di Soros è l’ultimo di una serie d’investimenti strategici di stranieri sui mercati azionari e derivati indiani. Il finanziere canadese, Thomas Caldwell, e la finanziaria Usa, Argonaut, hanno ciascuno recentemente acquisito quote minoritarie in Bse. In luglio è toccato al fondo sovrano di Singapore, Temasek, prendere una quota del 5% nel mercato borsistico concorrente di Bse, il National Stock Exchange, per oltre 145 milioni di dollari.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.