Santoro contro l’Alfa MiTo, ma la Fiat non ci sta

Pubblicato da: MatteoT - il: 08-12-2010 13:04 Aggiornato il: 11-07-2014 12:04

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Dopo Berlusconi, Santoro concentra il proprio attacco sulla Fiat; ed è proprio la casa automobilistica torinese a rispondere agli attacchi del conduttore di Annozero, definendo le sue affermazioni come: “fortemente denigratorie e lesive dell’immagine e dell’onorabilità della società, dei suoi prodotti e dei suoi dipendenti fatte a commento di una pseudo-prova comparativa“.

Secondo il Lingotto, “Annozero” ha illustrato in modo “del tutto strumentale” le prestazioni di alcune autovetture, tra cui una Alfa Romeo MiTo, in un test i cui risultati avrebbero mostrato una inferiorità tecnica complessiva dei modelli. Quella mandata in onda era una ripresa televisiva “artificialmente collegata ad una prova comparativa condotta nella stagione primaverile, non con le stesse vetture, dal mensile Quattroruote e poi pubblicata nel numero dello scorso mese di giugno di questa rivista”.

Da Torino affermano che la trasmissione di Raidue ha omesso la valutazione globale di Quattroruote, risultante dalla comparazione dei dati relativi alle prestazioni tecniche, alla sicurezza e al confort. Secondo questi dati, la MiTo è risultata migliore della Citroen DS3 THP e della Mini Cooper S. Da Fiat, dunque, nasce l’idea di una causa “anche a tutela delle migliaia di lavoratori che quotidianamente danno il loro contributo alla realizzazione di prodotti sicuri e tecnologicamente avanzati”. Il ricavato dell’azione di risarcimento danni, fanno sapere dal Lingotto, verrà interamente devoluto in beneficienza.

Solofinanza.it presenta tecniche aggiornate per investire nell’antiquariato, un altra forma di investimento che potrebbe essere interessante.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.