Piazza Affari: 2010 nero da record

Pubblicato da: MatteoT - il: 30-12-2010 13:47

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Finalmente si è chiuso l’anno di Piazza Affari; un 2010 da record in negativo visto che la Borsa italiana ha perso quasi il 12% del proprio valore; peggio va solo Madrid travolto dai rigurgiti della crisi economica che ha colpito l’Europa e la Spagna.

L’indice Ftse Mib negli ultimi dodici mesi ha bruciato l’11,95%, il Ftse Italia All Share il 10,29% e il Ftse Mib storico il 7,66%. In controtendenza il Ftse Italia Star, che ha guadagnato il 3,24%. Secondo i dati di Borsa Italiana, aggiornati alla chiusura di ieri, la capitalizzazione complessiva delle società quotate si attesta a fine anno a 429,9 miliardi di euro, pari al 27,6% del Prodotto Interno Lordo.

La media giornaliera degli scambi di azioni, sempre a Piazza Affari, ha raggiunto i 2,9 miliardi di euro e 243.306 contratti; complessivamente sono stati scambiati 62 milioni di contratti pari ad un controvalore in miliardi di euro di 746,3; massimo giornaliero raggiunto il 10 maggio con 7,1 miliardi di euro di controvalore.

Inoltre, secondo i dati di fine anno forniti da Borsa Italiana, nei primi undici mesi dell’anno il mercato borsistico italiano si è distinto in ambito europeo per la liquidità relativa alle proprie azioni, come evidenziato dal primato in termini di turnover velocity, l’indicatore che, rapportando il controvalore degli scambi telematici alla capitalizzazione, segnala un tasso di rotazione annuale delle azioni.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.