Nomine Eni ed Enel: arriva l’accordo

Pubblicato da: MatteoT - il: 04-04-2011 8:34

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Doppio colpo di scena al vertice dei due colossi italiani dell’energia: Eni ed Enel; alla presidente del “cane a sei zampe” domenica sera si dava per raggiunto l’accordo sul nome di Giuseppe Recchi, attuale presidente ed Ad di General Electric Sud Europa. Per Enel invece il momento è quello di Paolo Andrea Colombo, attualmente nel cda.

Il nome di Rocchi era circolato poco in relazione a questo giro di nomine. Stupisce inoltre ‘l’anagrafe’, poiché Recchi ha appena 45 anni, mentre Poli (l’uomo che andrebbe a sostituire) ne ha 73. Questo avvicendamento sarebbe una significativa svolta nel panorama delle grandi imprese a controllo statale, in cui per definizione il ricambio generazionale procede lentissimo.

Ci si attendeva inoltre delle nomine ‘un po’ più politiche’, visto in particolare il recente pressing della Lega Nord per collocare qualche uomo importante laddove il Tesora può avere voce in capitolo. E se anche i due candidati alle presidenze di Eni ed Enel non possono essere invisi a Lega e Pdl, quello che accumuna i due è il fatto che non siano “etichettati” politicamente.

Le decisioni ufficiali sul giro di nomine dovrebbero arrivare entro la giornata di lunedì, presumibilmente quando saranno chiuse le contrattazioni a Piazza Aggari. In attesa di nuovi nuomi, oltre ad Eni ed Enel, ci sono i vertici di Finmeccanica, il colosso dell’aerospazio e della difesa. Secondo le voci che circolano, in Finmeccanica potrebbe essere confermato il presidente Pierfrancesco Guarguaglini, che dovrà però abbandonare il ruolo di amministratore delegato.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.