Tepco: si dimette il presidente

Pubblicato da: MatteoT - il: 20-05-2011 12:10

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

«Mi dimetto perchè ho fatto crollare la fiducia dell’opinione pubblica nell’energia nucleare e per aver causato così tanti problemi e paure alla gente… Ho voluto assumermi la responsabilità gestionale e concludere in maniera simbolica». Sono queste le scuse pubbliche di Masataka Shimizu, presidente ed Ad della Tepco, il colosso giapponese dell’energia che gestisce la centrale nucleare di Fukushima Daiichi.

Shimizu è stato travolto dalle critiche per i ritardi negli interventi di raffreddamento dei reattori con acqua di mare. Il tentativo della Tepco, secondo le ricostruzioni, sarebbe stato quello «salvare gli asset», per raddoppiare poi sulle misure d’emergenza non sempre puntuali e sul fatto di essersi sfilato dalla cabina di regia nel pieno della crisi nucleare. Stress e ipertensione gli sono costati il ricovero in ospedale.

Al posto di Shimizu, che rimarrà consulente a tempo indeterminato senza retribuzione, arriva in giugno Toshio Nishizawa, 60 anni. Tepco quantificato intanto in 1.000 miliardi di yen, pari a 8,5 miliardi di euro, la perdita record accusata in seguito alla devastazione di sisma e tsunami dell’11 marzo.

Il gruppo ha comunicato che i reattori numero 1, 2, 3 e 4 della centrale di Fukushima saranno smantellati. Secondo l’agenzia Kyodo News, i reattori 1 e 4 erano stati danneggiati in modo irreparabile: l’emergenza inoltre ha spinto Tepco a cancellare i progetti di realizzazione di altri due reattori a Fukushima.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.