Mediaset soffre le elezioni amministrative: ai minimi dal 2009

Pubblicato da: MatteoT - il: 31-05-2011 13:50

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

I risultati negativi delle elezioni amministrative hanno portato brutte notizie anche in Borsa per Mediaset che, in una seduta per il mercato piuttosto positiva, perde lo 0,87%; Silvio Berlusconi, ha incontrato i figli a Roma alimentando i dubbi sul futuro del gruppo, ma Pier Silvio, vice presidente Mediaset, ha negato l’esistenza di manovre in qualsiasi direzione.

I dubbi principali vengono alimentati dalla raccolta pubblicitaria in Italia, praticamente nulla; il 2011 doveva essere l’anno della ripresa, tuttavia la raccolta risulta essere ancora negativa, nonostante Mediaset riesca a fare meglio rispetto alle altre aziende del comparto.

Solo nel mese di maggio, il titolo ha perso il 19,13%; il gruppo di Cologno Monzese arriva quindi a 3,63 euro, ai minimi di marzo 2009; sul prezzo però pesano anche i 35 centesimi pagati per il dividendo 2010, ma i prossimi mesi rischiano di essere ancora più difficili.

Intanto – dice un osservatore – l’eccessiva attenzione alla politica ha eroso audience aprendo spazi per i concorrenti (come La7) e allontanando la pubblicità. C’è poi l’incognita pay tv. Gli addetti ai lavori non sono ancora convinti che sia una mossa vincente: “Sembra quasi una strategia difensiva – spiega un analista – . Macina ricavi, è in pareggio operativo, ma non è chiaro quando sarà in grado di garantire margini positivi”.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.