Il peso delle città italiane in Borsa

Pubblicato da: MatteoT - il: 07-06-2011 7:50

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

La Consob da Roma a Milano; è questo il nuovo diktat della Lega Nord che torna alla carica con questa proposta. A supporto dei contrari allo spostamento dell’authority arriva una ricerca condotta dallo studio di Simon-Kucher & Partners da cui emerge come la capitalizzazione delle società che hanno sede a Roma è di gran lunga superiore di quelle milanesi.

In base alla chiusura di borsa del 26 maggio 2011, quella delle romane ammonta a 175 miliardi e 340 milioni di euro mentre quella delle milanesi è di 43 miliardi e 150 milioni.

Perchè? Semplice, a Roma hanno sede le due maggiori società quotate italiane: Eni (65 miliardi) ed Enel (43,73 miliardi di market cap); si aggiunge poi il colosso Unicredit (29,720 miliardi di capitalizzazione) che ha sede legale in via Alessandro Specchi 16 nella città eterna e non in Piazza Cordusio a Milano. Altre romane sono Atlantia (9,66 miliardi), Bulgari (3,68), Enel Green Power (9,25), Finmeccanica (4,94), Lottomatica (2,45) e Terna (6,75).

La quotate di maggior peso a Milano sono Luxottica Group (10 miliardi e 310 milioni) e Telecom Italia (12,99 mld). Aggiungendo Mediaset, Mediobanca, Pirelli & C, Banca Popolare di Milano; Azimut e Impregilo si arriva a 43 miliardi e 150 milioni di euro.

Milano è distanziata poco da Torino, la città di Fiat (7,72 miliardi) Fiat Industrial (10.06) e della controllante Exor (3,64). Con la banca Intesa Sanpaolo la capitalizzazione delle torinesi arriva a 41 miliardi e 690 milioni di euro.

Al terzo posto di questa classifica c’è San Donato Milanese, comune alle porte di Milano dove sorge Metanopoli, la “città del metano” voluta da Enrico Mattei nel secondo dopoguerra per i lavoratori dell’Eni. Qui hanno sede Saipem e Snam Rete Gas che insieme fanno 30 miliardi e 290 milioni di euro di capitalizzazione. Nella classifica compaiono anche piccoli centri come Sant’Elpidio al Mare (provincia di Fermo) dove ha sede la Tod’s (2,75 miliardi di market cap).

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria.Il 66% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.
Prima di investire assicurati di comprendere come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.