NYT: buonuscita record da 15 milioni per l’ex Ad

Pubblicato da: MatteoT - il: 24-12-2011 11:31

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

La polemica per la buonuscita multimilionaria data all’amministratore delegato del New York Times, Janet Robinson, non si placa. I sindacati sono sul piede di guerra: i 15 milioni di dollari, concessi alla Robinson che lascerà l’incarico a fine anno, stridono con le richieste di tagli agli stipendi e congelamento dei piani pensionistici chiesti ai dipendenti per fronteggiare la crisi.

Lo scorso 15 dicembre, il New York Times ha annunciato l’uscita dell’amministratore delegato. A stretto giro sono iniziate a circolare le indiscrezioni sulla maxi-buonuscita. In totale, il pacchetto vale quasi 15 milioni di dollari, fra i 10,9 milioni di benefit pensionistici e i 4,5 milioni che saranno pagati per una consulenza della durata di un anno.

Per i sindacati si tratta di somme che stridono rispetto ai sacrifici chiesti ai dipendenti. Tanto più che, nei sette anni, del mandato della robinson, il titolo del New York Times ha ceduto l’80% del suo valore in borsa e il 25% solo nell’ultimo anno.

La cifra riconosciuta all’ex ad, Tuttavia, è in linea – anzi addirittura inferiore – a quella pagata ad altri numeri uno di gruppi editoriali. Craig Dubow, dopo aver lasciato la guida di Gannett (editore, tra gli altri, di Usa Today), a ottobre, ha ricevuto 37,1 milioni di dollari. E i suoi risultati non erano molto diversi da quelli della Robinson.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.