A2A Zuccoli lascia: “Motivi personali”

Pubblicato da: MatteoT - il: 08-02-2012 21:44

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Giuliano Zuccoli è malato e questo non gli consente di continuare a lavorare. L’ingegnere valtellinese, 69enne, si è dimesso con effetto immediato dalla presidenza del consiglio di gestione di A2A e da numero uno di Edison.

Nella lettera inviata al presidente del consiglio di sorveglianza Graziano Tarantini non nasconde il dispiacere per le polemiche sulla sua gestione con l’azionista Comune di Milano. «Lascio per importanti motivi personali» ha scritto Zuccoli aggiungendo poco sotto di sentirsi «amareggiato per gli attacchi subiti negli ultimi mesi» e di guardare «con orgoglio» alla crescita del gruppo.

La gestione Zuccoli è stata più volte criticata negli ultimi mesi dall’assessore al Bilancio del comune di Milano, Bruno Tabacci. Il quale, in vista dei rinnovi dei consigli la prossima primavera, aveva chiesto una discontinuità.

«Giuliano ha lavorato con grande sacrificio e impegno finchè è stato possibile» dicono i suoi collaboratori. Zuccoli esce di scena a un passo dalla realizzazione del «suo» progetto la creazione della «grande multiutility» con l’acquisizione da parte di A2A – società nata nel 2008 dalla fusione tra le ex municipalizzate di Milano e di Brescia (Aem e Asm) – dell’ ex genco Edipower.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.