Eni: profitti in crescita nonostante la crisi in Libia

Pubblicato da: MatteoT - il: 15-02-2012 14:45

Il 2011 di Eni si chiude con un utile netto di 6,89 miliardi di euro in crescita del 9% sul 2011 e con un utile operativo adjuster di 17,97 miliardi; + 4% rispetto al 2010. Lo comunica la nota sul preconsuntivo e sul quarto trimestre che ha visto l’utile crescere del 141% a 1,32 miliardi.

Il dividendo proposto dal Cda sarà di 1,04 euro per azione, in aumento di 4 centesimi rispetto al 2010. Di questa cifra, 0,52 euro sono già stati distribuiti come acconto. Il cash flow è pari a 14,39 miliardi nel 2011 e a 3,19 miliardi nel quarto trimestre.

Al 31 dicembre 2011 l’indebitamento finanziario netto ammonta a 28,032 miliardi, che rappresenta una flessione di 241 milioni rispetto al 30 settembre 2011 e un incremento di 1,913 miliardi rispetto al 31 dicembre 2010.

Il leverage – rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto comprese le interessenze di terzi – è pari a 0,46 al 31 dicembre 2011 (0,47 al 31 dicembre 2010).

La produzione di Idrocarburi 2011 è scesa del 13% a 1,58 milioni di barili al giorno e nel quarto trimestre del 14% a 1,68 milioni di boe/giorno. Lo comunica eni precisando che la produzione sarebbe stata invariata escludendo gli effetti prezzo e forza maggiore in libia. Per il 2012 la produzione è prevista in crescita per effetto del progressivo recupero della produzione libica con piena regime nella seconda metà dell’anno.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com