Debito Telecom in calo a 30,4 miliardi

Pubblicato da: MatteoT - il: 24-02-2012 10:47

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Telecom Italia vola a passo di tango. A trascinare i conti dell’ex monopolista è, sempre di più, il Sud America: Brasile ed Argentina continuano a crescere a due cifre più che compensando il calo, nel fisso e nel mobile, registrato nel Belpaese.

Il Cda, guidato da Barnabè Franco, ha esaminato i risultati preliminari del gruppo che per il 2011 vedono ricavi consolidati a 29,95 miliardi e che fanno registrare una crescita di 8,7 punti percentuali rispetto lo scorso anno.

L’ebitda, nel quarto trimestre, ha registrato un incremento del 4,6%. L’anno scorso i flussi di cassa sono stati pari a 5,76 miliardi, in calo di 446 milioni rispetto al 2010 “per l’acquisto delle frequenze Lte per 1,22 miliardi”, le frequenze di ultima generazione messe in vendita dal governo nella primavera dello scorso anno.

Il 2011 è stato caratterizzato dalla decelerazione delle economie a maggiore crescita e dalle tensioni recessive di quelle mature. Nonostante questo quadro macroeconomico – ha commentato Bernabè -, il gruppo ha raggiunto tutti gli obiettivi indicati per il 2011 a livello consolidato in termini di stabilizzazione del fatturato, della redditività e della generazione di cassa operativa”.

Cala ancora l’indebitamento netto sceso di 1,05 miliardi a quota 30,41 miliardi con un rapporto di 2,48 volte rispetto al margine operativo lordo: “Senza l’acquisto delle licenze Lte, la posizione finanziaria netta sarebbe scesa a 29,2 miliardi”.

La società conferma quindi il proprio impegno nella riduzione del debito e a questo scopo ha deciso la riduzione del dividendo 2011 portandolo a 900 milioni dagli 1,2 miliardi dell’esercizio precedente. Una decisione è motivata con “il recente peggioramento del contesto macroeconomico” ed è “in coerenza con l’obiettivo di mantenere il merito di credito di Telecom Italia”. La politica dei dividendi “potrà tornare a crescere” quando saranno raggiunti gli obiettivi.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

etoro

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di social trading

Il modo piu’ intelligente per investire,  copiare automaticamente i trader piu’ esperti.

Questa è la rivoluzione del social trading di eToro.

Condividi sulla community le tue strategie di trading e utilizza la funzione di CopyTrader™.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.

Il 75% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.