Il marchio G: Guess e Gucci si fanno guerra

Pubblicato da: MatteoT - il: 30-03-2012 15:05

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Quando la G fa discutere. Non si tratta del famigerato punto-G, quanto piuttosto del marchio associato a Guess e Gucci. Ma perchè le due G si trovano l’una contro l’altra? Perchè i padroni di Gucci sostengono che gli americani di Guess abbiano copiato la G toscana.

E accusano, quindi, la griffe di Hollywood di contraffazione: come uno dei tanti trafficanti di strada che rivendono prodotti falsi. “Si tratta di un massiccio, complicatissimo schema per falsificare i più conosciuti e iconici disegni del brand”, dice Louis Ederer, l’avvocato di Gucci, che parla di “precise imitazioni del marchio”.

I due marchi, dicono, si rivolgono a due categorie ben distinte: che c’entrano le signore disposte a spendere una cifra per i prodotti di lusso come Gucci con le giovanissime che cercano la fashion più affordabile di Guess?

Dei 1495 prodotti citati, sostiene, l’avvocato di Guess, Daniel Petrocelli, “il 99 per cento non potrebbero mai essere confusi con Gucci”. Ci scherza persino su, l’avvocato: “Se si trattava davvero di un piano è miseramente fallito…“.

Non resta che attendere la decisione del giudice distrettuale di Manhattan, Shira Scheindlin, per comprendere se davvero gli ex toscani di Gucci abbiano diritto ai 220 milioni di dollari di danni reclamati nella guerra delle due G.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.