Morgan Stanley ha paura: ridotta esposizione verso titoli Piigs

Pubblicato da: MatteoT - il: 21-04-2012 16:42

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Morgan Stanley, una delle maggiori banche Made in Usa ha paura che la crisi del debito sovrano europeo degeneri e non vuole che tali timori compromettano il valore di mercato dei propri titoli azionari. Nasce da qui la decisione di ridurre l’esposizione netta verso i cinque Paesi della ‘periferia’ dell’Eurozona.

Il maggior broker al mondo ha abbassato i livelli di esposizione verso Italia, Grecia, Irlanda, Spagna e Portogallo dai 3 miliardi e 60 milioni di dollari di gennaio a $2 miliardi e 410 milioni. L’esposizione netta verso la Francia è salita, invece, a 4 miliardi e 140 milioni di dollari rispetto il miliardo e 710 del 31 dicembre 2011.

I timori degli operatori di borsa che la crisi si estenda a macchia d’olio nei conti delle banche, hanno fatto crollare il valore di mercato dei titoli di Morgan Stanley del 41% nel terzo trimestre dell’anno scorso, quando le azioni MS hanno toccato i minimi poco sopra 12 dollari.

La banca newyorchese ha chiuso il primo trimestre dell’anno in rosso, ma con un risultato netto migliore del previsto. Adeguando ai valori di mercato, l’utile per azione e’ stato pari a 71 centesimi per azioni, oltre i 42 cents attesi. Il giro d’affari e’ sceso dell’8% a quota 6 miliardi 935 milioni di dollari, cifre che tengono sempre conto degli aggiustamenti di valore, in questo caso pari a 2 miliardi di dollari.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.