Bmw: un primo trimestre da record

Pubblicato da: MatteoT - il: 04-05-2012 11:06

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

La ricerca sulle nuove tecnologie ha dato i suoi frutti; la presenza sul mercato e la continua crescita degli standard qualitativi hanno fatto il resto. BMW è, ora, uno dei gruppi automobilistici più importanti del Mondo e più interessanti per gli investitori.

Il primo trimestre del 2012 viene archiviato in positivo per il colosso delle auto di fascia premium e Norbert Reithofer, Ad dell’azienda, commenta rilanciando la crescita per i prossimi mesi. L’idea della casa automobilistica è di aumentare ancora il business e le vendite nei prossimi mesi per affermarsi nel 2012 con nuovi record nei marchi BMW, Mini e Rolls-Royce.

L’espansione della capacità produttiva e gli investimenti in ricerca e sviluppo hanno però pesato sui conti del 2012 e continueranno probabilmente a farlo; questo resta tuttavia un punto di forza, dato che il ritorno per la ricerca negli anni a venire sarà altissimo, sopratutto in un momento in cui si cercano soluzioni alternative al petrolio ed è aperta la corsa verso il futuro.

L’obiettivo di redditività viene perseguito con la Strategia Number One, basata sullo sviluppo e la crescita delle vendite con nuovi modelli e nuovi mercati. I risultati sono stati commentati da Equinet che consolida il rating di accumulate ed il target price di 90 euro; l’ebit è superiore del 20% alla stima del consenso precedente e l’utile operativo dell’automotive è migliore dell’11%.

Con questi numeri BMW entra di diritto nella prima scelta di un settore considerato in crisi che viene, grazie alla prima trimestrale, completamente rivalutato; il confronto con Fiat ma anche con altre realtà non regge più e la distanza è netta tra chi si occupa di auto di un certo livello qualitativo ma sopratutto ha investito e continua ad investire in design, ricerca e sicurezza.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.