Crisi Fininvest: nessun dividendo per Berlusconi

Pubblicato da: MatteoT - il: 23-06-2012 10:48

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Continua la crisi del fortino di famiglia di Silvio Berlusconi; per il secondo anno consecutivo, Fininvest, la holding di famiglia alla quale fanno capo Mediaset, Mediolanum e Mondadori non pagherà alcun dividendo ai soci.

Il 2011 è stato chiuso con un utile netto a 7,5 milioni di euro, in caduta libera dopo il precedente + 160 milioni del 2010. Sul risultato consolidato, infatti, pesano le svalutazioni effettuate su determinate attività, fra cui i titoli governativi detenuti da Mediolanum e la partecipazione in Mediobanca.

La decisione è stata presa nonostante l’utile netto civilistico della capogruppo, (quello dal quale viene prelevata la cedola), è apparso in aumento a 105,9 milioni da 87,1 milioni del 2010 (+21,5%).

“Pur a fronte di un utile netto in sensibile incremento, l’assemblea degli azionisti di Fininvest spa – si legge nella nota della holding della famiglia Berlusconi – ha deciso, per il secondo anno consecutivo, di rinunciare al dividendo e di destinare interamente il risultato dell’esercizio 2011 alla voce ‘utili portati a nuovo’: una decisione che conferma il forte impegno verso il gruppo e le sue prospettive di crescita”.

Nel corso dell’esercizio Fininvest, spiega la nota, “si è mossa coerentemente con la strategia adottata per far fronte ad uno scenario così critico. Strategia che prevede una rigorosa e costante politica di contenimento dei costi mantenendo però un’attenzione estrema alla qualità dell’offerta”.

Peggiorata anche la posizione finanziaria netta a fine 2011; l’indebitamento è salito a 2,07 miliardi di euro contro gli 1,35 dell’anno precedente. La variazione, ovviamente, è riconducibile al “temporaneo trasferimento” di liquidità per 564,2 milioni di euro, effettuato in favore della Cir della famiglia De Benedetti per il discusso lodo Mondadori.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

etoro

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di social trading

Il modo piu’ intelligente per investire,  copiare automaticamente i trader piu’ esperti.

Questa è la rivoluzione del social trading di eToro.

Condividi sulla community le tue strategie di trading e utilizza la funzione di CopyTrader™.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.

Il 75% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.