La rielezione di Barack Obama fa bene solamente alle valute asiatiche

Pubblicato da: MatteoT - il: 10-11-2012 15:25

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Il secondo mandato di Barack Obama come presidente degli Stati Uniti ha favorito le performance settimanali delle valute asiatiche; l’aumento dell’offerta di dollari è stato il fattore trainante di questi aumenti, a cui ha fatto eccezione solamente la rupia indiana.

Era nell’aria, d’altronde, che si sarebbe trattata di una settimana di rialzi per le valute asiatiche e di ribassi per quelle europee. I fondi globali hanno provveduto a immettere circa 240 milioni di dollari nei titoli azionari di Taiwan e Filippine questa settimana.

Un rialzo positivo è stato quello messo a segno dallo yuan, giunto alla sua 14° settimana consecutiva di incremento (serie record mai registrata dal marzo del 2008), favorito dal rallentamento dell’inflazione e dalle nuove misure varate per ridare stimoli all’economia del Dragone.

Ottime performance le ha avute anche il dollaro di Taiwan, che ha fatto registrare un balzo dello 0,5% durante questa settimana, giungendo a quota 29,510 rispetto al dollaro americano. L’aumento settimanale del baht thailandese, del won sudcoreano e del peso filippino, poi, è stato praticamente lo stesso e quantificabile in 0,3 punti percentuali.

L’indice Asia-Dollar che viene gestito in maniera congiunta da Bloomberg e JPMorgan, poi, si è contraddistinto per un +0,1% negli ultimi giorni. Un caso molto interessante è quello del peso filippino. In effetti, quest’ultimo è stato scambiato a livelli alti come non si vedevano da quattro anni: è notizia recente l’emissione obbligazionaria decennale da parte del paese asiatico.

In questo elenco di aumenti, l’unica nota stonata è stata rappresentata dalla rupia indiana: calo di 1,2 punti percentuali a causa dei timori per i possibili aumenti delle tasse e per un ipotetico rallentamento da parte delle economie globali.

X

Avviso di rischio - Il 67-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.