Importazioni, esportazioni e valute: che legame c’è?

Pubblicato da: MatteoT - il: 08-01-2013 18:34

Continuiamo a trattare il tema del Forex proponendovi, quest’oggi, un’interessante parentesi sull’influenza che le valute subiscono rispetto all’andamento delle importazioni ed esportazioni. Come è facilmente intuibile, l’importazione di beni e servizi porta con sè la vendita della propria valuta e, di riflesso, l’acquisto di una valuta estera.

Facciamo un esempio: se gli Stati Uniti importano un milione di dollari di auto provenienti dall’Inghilterra, avremo che qualche azienda statunitense venderà un milione di dollari americani per avere, in cambio, le sterline necessarie all’acquisto delle auto dal Paese britannico.

Tuttavia c’è una precisazione da fare: se l’importatore proveniente dagli Usa è autorizzato a pagare in dollari, allora è l’esportatore inglese a dover vendere il milione di dollari per ottenere, in cambio, sterline. Al contrario, se l’esportatore insiste per essere pagato in sterline, allora sarà l’americano importatore a doversi preoccupare del cambio e del relativo onere.

Da tutto ciò si comprende come importazioni ed esportazioni influiscono sull’andamento delle valute. In particolare, le importazioni Usa di beni e servizi creano una domanda di valuta estera ed una fornitura della divisa nazionale. Il discorso vale, ovviamente, anche per le importazioni e le esportazioni fatte nella zona Euro verso gli Usa e viceversa.

Esportazioni ed importazioni, lo ripetiamo ancora, hanno un’influenza sul mercato valutario dal momento che sono in grado di fornire informazioni ed indicazioni che possono modificare, anche notevolmente, il valore e la forza di una valuta nei confronti di un’altra.

E’ questo, quindi, che spiega perchè, nel forex, è necessario prestare attenzione alle notizie che arrivano dal mercato e che riguardano i dati su importazioni ed esportazioni.

Se il valore delle esportazioni è alto o, comunque, maggiore del previsto, potrebbero esserci effetti positivi sulla valuta dato che ci sono molti operatori che acquistano beni dal Paese esportatore e, quindi, ne acquistano la valuta per pagare il proprio indebitamento.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com