L’analisi fondamentale e le pubblicazioni dei dati

Pubblicato da: MatteoT - il: 17-01-2013 18:47

All’inizio della nostra avventura nelle basi teoriche del Forex abbiamo trattato la differenza esistente tra analisi fondamentale ed analisi tecnica. Nonostante, ora, l’attenzione sia rivolta alla seconda, è molto importante tenere in considerazione anche la prima. Unendo le due, infatti, si potrà essere in grado di avere una visione d’insieme maggiormente efficace sullo strumento finanziario analizzato.

Oggi, però, ci dedichiamo all’analisi fondamentale; questa, come già definito, consente di analizzare l’andamento delle valute partendo dalle notizie macro e microeconomiche che vengono pubblicate. Parlando dell’analisi fondamentale possiamo dire, da subito, che da tenere in considerazione non è solo il dato in senso stretto, ma anche i suoi eventuali scostamenti dalle attese degli economisti.

Un esempio ci aiuterà a chiarire quanto abbiamo affermato sopra; uno dei valori macro economici più importanti è, sicuramente, il Pil. Il Prodotto Interno Lordo, come sicuramente già saprete, è di fatto la misura della produzione di beni e servizi di un Paese. Un espansione dello stesso è sintomo di crescita economica nel Paese, mentre una riduzione è sintomo di contrazione economica.

Il Pil, generalmente, viene reso noto ogni trimestre dell’anno ed è un dato a cui occorre prestare molta attenzione. Non solamente quando viene reso noto il dato “puro”, ma anche quando gli istituti effettuano nuove stime e previsioni sullo stesso. Anche in questo caso, bisognerà confrontare le attese attuali con quelle precedenti al fine di evidenziare se le previsioni sono migliorate o peggiorate.

Continuiamo nel nostro esempio. Ipotizziamo che il Pil di un Paese sia stato stimato nello 0,2%. Di per se il dato è positivo, perchè il Paese sta “crescendo”. Mettendo in relazione questo dato attuale con il passato, però, potremo analizzare se il Paese è in crescita o meno.

Se gli analisti si attendevamo una crescita dello 0,5%, sarà lecito attendersi un peggioramento economico, mentre se gli analisti si attendevamo una decrescita dello 0,2%, la situazione è in miglioramento.

Ecco quindi spiegato il perchè, nell’analisi fondamentale, è importante guardare non solo al dato “reale”, ma anche confrontarlo con le attese degli analisti e con i dati precedentemente pubblicati.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com