Il Canada sta ritirando tutte le monete da un centesimo

Pubblicato da: MatteoT - il: 07-02-2013 16:30 Aggiornato il: 07-02-2013 16:12

Il Canada si sta preparando a mettere al bando tutte le monete da un centesimo; la Zecca del Canada, il Royal Canadian Mint, ha deciso di far circolare meno moneta nel Paese nordamericano, cercando di risparmiare il più possibile il denaro pubblico. Così facendo si ritirerà il penny, uno dei tagli più celebri del dollaro canadese, che ha valore pari a un centesimo.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

I negozi e le istituzioni hanno già iniziato ad accantonare ogni singolo penny ricevuto, mentre la Zecca canadese ha interrotto la coniazione di questo taglio dal maggio del 2012. La motivazione è molto smeplice: questa moneta era venuta a costare più del suo reale valore nominale, 1,6 centesimi volendo essere precisi.

Il risparmio vero e proprio dovrebbe dunque ammontare a undici milioni di dollari canadesi ogni anno, con un periodo compreso fra tre e quattro anni per completare il tutto. I penny, però, non scompariranno immediatamente; i cittadini avranno comunque la possibilità di portarli in banca per agevolare il loro ritiro dal mercato.

La Zecca, inoltre, ha deciso di arrotondare molti prezzi e tariffe, sia per eccesso che per difetto, a seconda dei singoli tagli. I negozianti non hanno accolto bene la novità, in quanto temono che i tariffari possano essere ritoccati in maniera negativa, allontanando i clienti.

Questo aspetto deve essere legato anche alle recenti performance, sicuramente non esaltanti, della valuta nordamericana, che si è indebolita molto rispetto al fratello statunitense.

Qualche rappresentante della grande distribuzione ha già provveduto a ridurre i propri prezzi per quel che riguarda i pagamenti in contanti, come ad esempio Starbucks, nota catena di distribuzione del caffè, il cui prodotto di punta verrà a costare in ogni caso 2,26 dollari canadesi. Il principale timore dei commercianti è quello di rimetterci dal punto di vista del fatturato (si parla di qualcosa come cinquemila dollari), nonostante non siano pochi coloro che accetteranno la misura.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

etoro

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di social trading

Il modo piu’ intelligente per investire,  copiare automaticamente i trader piu’ esperti.

Questa è la rivoluzione del social trading di eToro.

Condividi sulla community le tue strategie di trading e utilizza la funzione di CopyTrader™.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.

Il 75% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.