Dominio del dollaro: per quanto ancora?

Pubblicato da: MatteoT - il: 16-02-2013 10:00 Aggiornato il: 15-02-2013 14:30

Nell’ultimo periodo il dollaro americano si sta indebolendo notevolmente; il fenomeno potrebbe far emergere, in alcuni esperti, l’idea che la divisa americana possa aver di fatto interrotto il suo lungo dominio come principale valuta mondiale; la moneta verde, nei confronti delle altre principali valute, ha fatto registrare il peggior ribasso degli ultimi quindici anni secondo i dati forniti ieri dal Fondo Monetario Internazionale.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

debiti

Questo vuol dire che un numero crescente di paesi ha intenzione di utilizzare altre valute per i loro business. Nel momento di massimo potere del dollaro, la moneta ha rappresentato il 62% delle holding straniere 3,72 trilioni di dollari, mentre il totale è stato pari a sei trilioni per la precisione), prendendo in considerazione anche lo yen giapponese, il franco svizzero e lo yuan cinese.

L’opinione generale non crede che una moneta così importante verrà scalzata da un giorno all’altro, ma comunque la perdita definitiva dello scettro valutario potrebbe avvenire in un arco di tempo non così ampio, vale a dire dai cinque ai dieci anni. Queste constatazioni derivano soprattutto dall’osservazione della percentuale che rappresenta il dollaro rispetto alle scorte mondiali.

Se durante il 1952 essa era vicina al 90%, al giorno d’oggi si è passati appena al 15%. Yuan, yen ed euro, invece, hanno fatto conquiste sempre più importanti. Senza dimenticare la Cina che, nel finale del 2012, ha superato gli Stati Uniti nella speciale classifica delle potenze commerciali mondiali posizionandosi, per la prima volta nella sua storia, al primo gradino del podio.

D’altronde, quando si ha un deficit in eccesso di un trilione di dollari ogni anno, non si possono sperare scenari migliori. Nel caso il dollaro dovesse perdere il suo status attuale, allora gli Stati Uniti non avranno più il diritto di stampare moneta per pagare il loro debito e saranno costretti a spendere molto denaro.

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.