Il volume nel Forex

Pubblicato da: MatteoT - il: 18-02-2013 15:37 Aggiornato il: 17-02-2013 15:48

In molti, soprattutto tra i fautori della price action, ritengono che l’unico aspetto che bisogna guardare ed analizzare nel Forex e nel trading online è quello del prezzo. L’affermazione è senza dubbio veritiera, ma in molti casi una tendenza è visibile anche andando ad analizzare il volume. In questo articolo cercheremo di spiegare il motivo.

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

volume-indicator-forex-3

I volumi, a differenza degli indicatori, sono un valore che non risulta essere alterabile e, quindi, sono ben determinati e determinabili. Le informazioni che si possono ottenere dai volumi sono diverse: sono utili, ad esempio, per capire se determinati movimenti al rialzo o al ribasso sono dovuti ad acquisti reali o, semplicemente, alla presa di stop loss e take profit su posizioni aperte in precedenza.

Ovviamente, però, anche l’analisi del volume non è esente da falsi segnali. Per questo motivo è bene essere supportati da determinati grafici o tool che possono essere utili nella nostra scelta, come le barre a volume costante e gli istogrammi prezzo – volume.

Ora addentriamoci nell’analisi del volume; partiamo da un mercato rialzista, ossia un contesto in cui la forza degli acquirenti supera quella dei venditori, mentre un mercato ribassista è un contesto in cui la forza dei venditori supera quella dei compratori. Quando la maggioranza, ad esempio, degli acquirenti passa nella posizione del venditore, il prezzo cala. A seconda del numero di trader che acquistano in una determinata direzione, il volume di trading può essere maggiore o minore, fino a causare una inversione di tendenza.

Se il mercato è impostato al rialzo, parlando di volume si usa il termine “accumulazione”, mentre nel caso in cui il mercato è dominato dai venditori si parla di “distribuzione”. Sia nel breve che nel lungo periodo, possiamo dire che il volume è un dato fondamentale da saper leggere.

Il motivo è presto detto: per un forte movimento direzionale dei corsi è necessario che l’andamento del prezzo sia supportato da un aumento notevole del volume.

Informazioni sull'autore

MatteoT

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.