Dollaro canadese: cosa sta accadendo?

Pubblicato da: MatteoT - il: 25-02-2013 11:30 Aggiornato il: 25-02-2013 11:20

I recenti rialzi dei titoli azionari non hanno influenzato minimamente l’andamento del dollaro canadese che, nella scorsa settimana, è sceso al di sotto dei 98 centesimi rispetto al dollaro americano; questo è il livello più basso registrato dallo scorso luglio 2012.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

dollaro canadese

Brutta sorte per una moneta che, in altre situazioni, veniva considerata come una petro-moneta, visto che il suo stato di salute dipendeva in tutto e per tutto dall’andamento del petrolio. La situazione di questi ultimi tempi, però, è radicalmente cambiata, tanto è vero che della divisa in questione si parla come di una “econo-mush”, ossia una poltiglia all’interno dell’economia.

I fondamentali del Canada non sono entusiasmanti: la crescita economica del Paese non è riuscita a raggiungere i due punti percentuali in nessun trimestre del 2012 e gli economisti si attendono un + 0,7%, ben lontano dalle previsioni. Le pressioni inflazionistiche, quindi, sono molto basse.

L’outlook canadese non è improntato all’ottimismo, con le esportazioni e gli investimenti che sono rimasti troppo indietro. Tra l’altro, la banca centrale non considera sia urgente aumentare i tassi di interesse, un fattore di certo non positivo per la moneta in questione.

Il dollaro canadese a questi livelli, per gli investitori, ha contribuito a far aumentare le performance degli investitori americani, consentendo loro di compensare le perdite. C’è anche da considerare che l’indice S&P 500 sta superando di gran lunga l’andamento dell’S&P/Tsx, altro indice composito.

Si tratta di una differenza di quattro punti percentuali e che non tiene in considerazione il mercato valutario. Se, però, si guarda allo stesso S&P 500 nei termini del dollaro canadese, il divario in questione sale fino al 7%. In altre parole, il Loonie potrebbe continuare a soffrire, ma la diversificazione sta procedendo bene. Se ci dovesse comunque essere un ulteriore indebolimento, non sarà una sorpresa per nessuno.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

etoro

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di social trading

Il modo piu’ intelligente per investire,  copiare automaticamente i trader piu’ esperti.

Questa è la rivoluzione del social trading di eToro.

Condividi sulla community le tue strategie di trading e utilizza la funzione di CopyTrader™.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.

Il 75% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD con questo provider. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.