Lo zen ed il trading: c’è qualche legame?

Pubblicato da: MatteoT - il: 02-03-2013 12:00 Aggiornato il: 01-03-2013 15:34

Jack D. Schwager, qualche decennio fa, scriveva Market Wizards. Si tratta di uno dei libri più conosciuti sui trader americani degli anni ’80 e ’90. La particolarità di questi libri è che i trader si mettono a nudo attraverso delle interviste informali. In uno di questi troviamo uno spunto importante: lo zen e l’arte di fare trading.

Forex 10

E in particolare ci interessa un’intervista che Jack Schwager, l’autore, ha potuto pubblicare, curiosamente, solo in forma anonima. Di seguito trovate tutti i punti principali.

La chiave per vincere sui mercati non è, come molti credono, esterna, ma bensì è interna. Si tratta della pazienza, del controllo emozionale, dell’atteggiamento mentale che consente di accettare la perdita. Sono questi i comportamenti che ci consentono di avere una strategia vincente e non una perdente.

L’ego, poi, non deve e non può esistere. Il processo che avviene è quello dell’acquisto in alcuni casi e della vendita in altri. Non sono io che decido queste posizioni, ma è il processo, sono le regole oggettive di cui mi sono dotato nel mio piano di trading.

Non è “sto tirando la freccia e sono io che la scocco”, ma la freccia è stata tirata ed è stato fatto bene. Lo stesso concetto può essere applicato al trading. Non esiste l’io. C’è solo la consapevolezza che succederà. I trucco è discernere tra quello che vogliamo che succeda e quello che sappiamo succederà. L’intuizione sa quello che succederà, ma spesso il nostro ego ci frena.

Il mercato, a dispetto di quello che si dice, è armonia e vive di leggi proprie alle quali possiamo aderire, ma che non possiamo cambiare o governare. Nel trading come nel tiro con l’arco, qualsiasi sforzo, forza, lotta o tentativo è inutile. Si è irrimediabilmente fuori dalla sincronia, dall’armonia del mercato. Il trading perfetto non richiede sforzi.

Pensateci, quando il mercato saliva e saliva, nessuno trovava difficile entrare in borsa e fare soldi. Il problema si è posto quando il mercato ha iniziato a scendere. Ma non per tutti è stato un disastro finanziario, anche se per molti è stato un bagno di sangue. Chi è riuscito a rimanere distaccato, ha pazientemente raggiunto gli obiettivi.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com