Forex: cosa accadrà al Giappone ed allo Yen?

Pubblicato da: Luca M. - il: 12-03-2011 12:47

Rispetto alle altre valute principali, lo Yen è salito durante la tarda giornata di ieri dopo la catastrofe del terremoto e del conseguente tsunami che ha colpito l’isola nipponica. I trader hanno venduto in fretta lo yen subito dopo l’evento. Il dollaro è sceso dell’1,4% contro la valuta giapponese, mentre l’euro è calato di circa lo 0,5%.

Lo yen, fino ad adesso, è guidato da una speculazione in anticipo; gli operatori scommettono che le società con sede in Giappone abbiamo bisogno di acquistare grandi quantità di yen per coprire i danni; in questo caso verrebbe danneggiato ancora il dollaro, l’euro e tutte le altre valute di rilievo.

Ad ogni modo è ancora presto per fare dei calcoli realistici sui danni e su quanto denaro può essere necessario per ripartire; attualmente le aziende giapponesi dovrebbero acquistare yen solo gradualmente, per cui non ci si aspetta un flusso massiccio di valuta nipponica in Giappone.

Gli effetti a lungo termine sull’economia del Giappone e sullo yen sono ancora sconosciuti. Moody’s Investors Service ha detto che è altamente improbabile che il rating del debito del paese possa essere colpito.

Per chi opera nel mercato delle valute è consigliabile di attendere ulteriori sviluppi, aspettando magari la giornata di martedì per analizzare con più lucidità e calma le conseguenze del terribile evento.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com