Usa: paralisi inflazione e finanziamenti

Pubblicato da: Luca M. - il: 06-04-2011 13:50

Le attività correnti del governo statunitense stanno per arrivare ad una totale paralisi; dopo un incontro alla Casa Bianca tra i leader parlamentari ed il presidente americano, Barack Obama, sono emersi disaccordi tra i due schieramenti nel voler prolungare, almeno in via temporanea, il regime di finanziamento provvisorio del governo che scadrà questo venerdì.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Obama accusa i repubblicani di non aver dato importanza alla possibilitù di definire alcuni provvedimenti che andassero a tampone di questa situazione; in questo quadro poco positivo arriva la tuonata della Fed che avverte come l’inflazione sia un potenziale fattore negativo per via dell’aumento dei prezzi in generale delle materie prime.

Una spinta inflattiva cui non corrisponde altrettanta crescita. “Un aumento significativo delle aspettative inflazionistiche di lungo termine potrebbe contribuire a un’eccessiva inflazione a livello di prezzi e salari, che sarebbe costoso debellare”, dice la Fed.

I tassi d’interesse sono rimasti inchiodati vicino allo zero, per la Fed è una scelta che durerà a lungo. Secondo gli analisti il trend cambierà a metà 2012, ma è possibile un anticipo vista la nuova postura della banca centrale americana

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.