Caso Strauss-Kahn: Fmi più debole

Pubblicato da: Luca M. - il: 17-05-2011 19:04

Il direttore del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Kahn potrebbe rimanere in carcere addirittura per 70 anni; gli economisti americani unanimemente sostengono che senza il numero uno il Fmi sia indebolito: “Per il Fondo è una notizia terribile nel momento in cui la leadership deve mostrare stabilità, saggezza e fiducia”, ha spiegato a Bloomberg Bessma Momani, professore alla University of Waterloo in Canada specializzato nelle questioni del Fmi.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Mentre secondo Jerry Webman di OppenheimerFunds (fondi comuni con quasi 200 miliardi di dollari in gestione) “sarà difficile da rimpiazzare” visto il suo operato rigoroso presso l’istituzione con sede a Washington. L’attuale reggente dell’organizzazione John Lipsky, il vice direttore generale, non sarebbe invece della stessa caratura politica per mantenere l’incarico a tempo pieno: “Tecnicamente Lipsky è molto competente e rispettato ma Strauss-Kahn era un maestro della politica, uno bravissimo. Certo per ora sono solo accuse ma il Fondo è indebolito e vulnerabile”, ha spiegato David Kotok di Cumberland Advisors.

Da vedere anche quale peso chiederanno gli emergenti nel Fmi e se il ministro dell’Economia francese Christine Lagarde, possibile successore e secondo alcuni auspicabile, prenderà le redini del Fondo

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.