Crisi Italia: tassi vicini al 7%

Pubblicato da: Luca M. - il: 09-11-2011 14:39

La notizia principale di ieri è stata la sfiducia di fatto al governo Berlusconi che, sul Rendiconto 2010, ha notato di non aver più la maggioranza: 308 voti favorevoli e otto in meno della soglia per avere la maggioranza assoluta.

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central!  Provo adesso >>

Conto Demo da 100.000€ – Inizia a fare trading con un conto demo gratuito su Broker Regolamentato. Inclusi 30 giorni di prova gratuita dei segnali di Trading Central! Provo adesso >>

Berlusconi nel tardo pomeriggio è salito al Colle per incontrare Napolitano ed ha esplicitamente detto che una volta approvata la Legge di Stabilità si dimetterà. I giorni del Cavaliere “sono contati”, ha commentato Ben May del Capital Economics. “C’è sempre la speranza che l’Italia possa presto contare su un nuovo governo con il coraggio e la capacità di realizzare importanti riforme strutturali”.

I mercati da mesi dubitano che il premier italiano siano in grado di portare in equilibrio le finanze pubbliche del paese e, questo, ha provocato un’impennata dello spread. Il commissario europeo per gli affari economici e monetari Olli Rehn ha descritto come “molto preoccupante” la situazione economica e finanziaria dell’Italia”.

“L’Italia sta affrontando una pressione da parte dei mercati molto significativa in questo momento”, ha detto dopo una riunione dei ministri delle finanze dell’UE a Bruxelles. “Siamo molto preoccupati per la situazione e la stiamo monitorando”, ha aggiunto Rehn.

Un livello dei tassi prossimo al 7% è comparabili a quelli di Grecia, Irlanda e Portogallo, che hanno già dovuto chiedere aiuto all’Europa e al Fondo monetario internazionale. L’Italia è appesantita da un debito di circa 1900 miliardi, che rappresenta il 120% del suo prodotto interno lordo (PIL).

Informazioni sull'autore

Luca M.

Appassionato di Investimenti nel trading Online, Borsa, Trading Forex e Opzioni Binarie

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74% e l’89% di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD.