Bce: taglio dei tassi ed aiuto alle banche

Pubblicato da: Luca M. - il: 08-12-2011 17:01

Tutta l’Europa attendeva questa decisione: il nuovo taglio dei tassi di interesse sull’euro promosso dalla Banca centrale europea di altri 0,25 punti percentuali. In questo modo il tasso sulle sue principali operazioni di rifinanziamento scende all’1 per cento, minimo storico dal lancio della valuta unica.

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Ma non è tutto dal momento che l’istituto di Francoforte, presieduto dall’italianissimo Mario Draghi, è corso in aiuto alle banche lanciando due operazioni con cui concede agli istituti di credito liquidità illimitata a 36 mesi.

La decisione Bce, tuttavia, non è bastata a dar fiducia agli operatori, che temono conclusioni poco efficaci dal veryice Ue e che hanno chiuso in negativo. La peggiore, con un vero e proprio crollo, Piazza Affari: -4,29%.

La Bce ha però poi tagliato le sue stime trimestrali sulla crescita dell’area euro: le nuove previsioni danno ora la crescita 2011 tra l’1,5% ed l’1,7, mentre tre mesi fa era stimata tra l’1,4% e l’1,8%. La Bce poi conferma all’1,6% la crescita del Pil dell’Eurozona per quest’anno e taglia drasticamente dall’1,3% allo 0,3% quelle del prossimo anno. Per il 2013 prevede una crescita del Pil dell’1,3%.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.