Trading: come valutare un buon sistema

Pubblicato da: MatteoT - il: 04-01-2012 21:06

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Nel forex, riuscire ad incassare i pips che si guadagnano è una cosa senza dubbio importante. I profitti, che nel mercato valutario sono espressi in pips, sono probabilmente l’indicatore utilizzato più comunemente per valutare la bontà di un sistema di trading.

Sulla base del numero di pips che si guadagnano ogni mese sarà anche possibile valutare i diversi sistemi di trading che si mettono in pratica, al fine di capire se sono veramente buoni o meno. Se si conoscono i pips che si guadagnano ogni giorno, i profitti che si realizzano e la bontà del sistema di trading in termini di gestione del rischio, si potrà avere una idea migliore del sistema di trading di cui si ha bisogno.

Ma il profitto è solamente uno dei parametri con i quali poter valutare la bontà del proprio sistema di trading; il rapporto tra posizioni vincenti e posizioni perdenti è un altro parametro interessante che può e dev’essere preso in considerazione. In questo caso si potrà valutare la percentuale delle posizioni aperti che sono risultate vincenti rispetto a quelle perdenti.

Riguardo alle impostazioni personali di gestione del denaro, alcuni trader usano un elevato rapporto tra vincite e sconfitte. La scelta del giusto livello di rischio, così come quella del guadagno a cui puntare e della sconfitta a cui fermarsi, dipendono dal proprio sistema di trading e dal modo di adattare un sistema di trading al proprio modo di fare forex.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.