Forex: quali sono gli operatori?

Pubblicato da: MatteoT - il: 16-03-2012 16:10

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € ✅ Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

🚀 Rendimento fino al 19% annuo? Investimenti in Prestiti: ottieni rendite passive con NIBBLE FINANCE👍 Investimenti a partire da 10 € Scegli una strategia di investimento in base alle tue preferenze in termini di redditività e rischio… Scopri di più >>

Nel mercato valutario del Forex agiscono diverse ‘persone’. E’ interessante, però, conoscere chi sono i vari gruppi che lavorano tutti i giorni in questo grande mercato perchè solo in questo modo sarà possibile conoscere il Forex in modo più approfondito.

I trader possono essere suddivisi in due gruppi distinti. Il primo gruppo è composto dagli hedgers che rappresentano meno del 5% di chi fa forex. Si tratta di imprese ed altre organizzazioni che operano nel commercio internazionale. Qual è il loro scopo? Molto semplice: quello di ridurre o neutralizzare l’impatto delle fluttuazioni valutarie utilizzando strumenti di mercato differenti.

In contrapposizione agli hedgers, nel Forex, troviamo gli speculatori, dalle aziende private e dai singoli che fanno trading da casa. A questi possiamo poi aggiungere le banche e le organizzazioni pubbliche. Lo scopo di questi soggetti è quello di ottenere un certo profitto dalle fluttuazioni del cambio delle valute, sfruttando la grande liquidità del mercato Forex.

Parlando di gruppi di persone che operano nel mercato del Forex, non possiamo dimenticare i market maker. Quasi tutte le offerte sul mercato sono fatte dai vari trader e dai market maker, appunto. Si tratta praticamente di figure che svolgono un lavoro di copertura per i propri clienti, in base alla loro politica di operatività, che può includere diverse linee guida e diversi accordi.

Gli esempi più comuni di market maker sono le banche o le piattaforme di trading, che non rappresentano il cliente come intermediario, ma usano i soldi del cliente per comprare e vendere strumenti finanziari.

Lascia un Commento

X

Avviso di rischio - Il 67-75% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.