Intervento giapponese dietro l’angolo?

Pubblicato da: MatteoT - il: 30-03-2012 15:13

Lo yen giapponese continua ad aumentare di valore; e con questo trend, i guadagni delle società giapponesi stanno diminuendo di molto a dispetto dell’incremento delle esportazioni che diventano sempre più costose.

La Bank of Japan (BoJ) sta accusando la “politica dei tassi estesi” della Federal Reserver USA a causa dell’attacco di pressione speculativa sullo Yen. Sfortunatamente, le azioni della Banca Centrale sono simili a un aereo che cerca di volare sbattendo le ali invece di planare; anche se ciò rallenta forse la discesa è destinato comunque un atterraggio disastroso.

La BoJ è soggetta alla crescente pressione ad agire, nonostante l’ultimo intervento di ottobre 2011 ha sfruttato ben 100 miliardi di dollari. Il Giappone non è in una situazione simile all’Europa per quanto riguarda il debito, in quanto la maggior parte dei titoli di Stato sono detenuti localmente da cittadini e banche, a differenza dai colleghi europei che fanno largamente affidamento sul finanziamento straniero. Tuttavia, con un rapporto debito/PIL del 200%, i politicanti e banchieri giapponesi stanno avvertendo il peso.

Mentre la coppia USDJPY avanza rapidamente verso il livello di supporto di 76 saremo in attesa di voci dalla BoJ intese a spaventare gli operatori più deboli, in quanto storicamente abbiamo visto che la minaccia di un’azione ha più effetto dell’azione stessa.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com