Banks Mirroring: manipolazione delle banche nel mercato Forex

Pubblicato da: TommasoP - il: 03-01-2019 7:56
Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Inizia con un conto demo da 100.000€ per fare pratica sul trading. In più anche segnali di Trading Gratis. Clicca qui

Banks Mirroring è un metodo efficace e intelligente per fare trading sul mercato Forex. Di seguito analizzeremo tutto quello che si è scoperto e tutto quello che si deve sapere, principi e meccanismi.

La prima domanda che ci viene in mente è questa: Banks Mirroring è un metodo che funziona? Lo potrebbe essere seriamente anche perché il tutto si basa su solidi presupposti logici.

Le valutazioni sono come sempre di natura meramente tecnica e sono passibili di libera interpretazione. Questo avviene per la maggior parte dei metodi, specie quelli che promettono dei guadagni facili. In questo caso, però non è semplice pensare ad un sistema che permette di guadagnare senza troppa fatica. Non è per nulla possibile.

Peraltro se come affermano alcuni è possibile guadagnare nel trading online senza troppa fatica, come mai non tutti i trader lo sono?

Come è possibile notare, non ci si deve sempre fidare di chi afferma questo come anche non si deve dare molta importanza e non si deve dare molta sicurezza al fatto stesso che si possano utilizzare indicatori tecnici che prevedono il mercato. Non si deve mai perdere di vista la logica stessa del trading online.

Bank Mirroring è invece un sistema che non ha nulla a che vedere con le facili promesse e i facili guadagni. Essa, lungi dal compromettersi con i messaggi fuorvianti (appunto, il guadagno facile), poggia su delle solide basi e su una logica strettissima.

>>Approfondimento: Social trading o copy trader? Vantaggi e svantaggi

Ecco lo scopo di questa guida: analizzare Banks Mirroring, dimostrando davvero quello che è realmente e quella che è davvero la sua utilità strettamente connessa al buon senso.

banks mirroring

banks mirroring

Perché Bank Mirroring?

Perché banks mirroring?

Perché banks mirroring?

Vi siete mai chiesto quanto è bello copiare? Se lo si potesse fare nel trading online, non sarebbe ancora meglio? Certamente sì!

A scuola sempre ci è stato detto che copiare era sbagliato! Ma perché? Se si copia un compito si prendono dei meriti che non sono i nostri. Certamente questo è vero, ma si deve anche riconoscere il merito di aver saputo copiare.

Questo concetto infatti va bene solo a scuola! Nella vista reale è tutt’altra storia. Infatti la discriminante sta nel punto di partenza.

Infatti quando si era a scuola si partiva tutti dallo stesso livello, ovvero da quando tutti gli studenti poggiano la penna sul foglio di carta. Si potrebbe dire che tutti partivamo dalle stesse condizioni, ovvero tutti hanno avuto le seguenti opportunità:

  • Studiare
  • Prepararsi
  • Apprendere.

Tutti hanno avuto il medesimo professore e lo stesso libro. A scuola però!

Nel trading online tutto questo si ribalta! Il presupposto, il concetto teorico della scuola non vale e viene decisamente a mancare.

In pratica quando si investe nel trading online si deve prendere in considerazione il fatto che non tutti godono dello stesso grado di preparazione. È vero? Certo che sì! Peraltro sembra un concetto anche abbastanza scontato. Al momento non vi è una scuola di trading ed i percorsi formativi sono vari e alternativi.

È anche ovvio che non tutti hanno lo stesso grado di esperienza! Non possono peraltro minimamente averlo. Tutti i trader sono diversi; lo è anche il loro grado di apprendimento e lo sono anche le strategie utilizzate.

Tutte le informazioni, ovviamente quelle utili e tempestive, non vengono distribuite allo stesso mondo. Va da sé, quindi, che le possibilità, come anche le risorse e i mezzi non sono distribuiti in maniera equa. Infatti alcuni trader sono più avvantaggiati di altri.

Ecco che il miglior sistema per rendere il tutto alla pari è cercare di copiare.  Il concetto di copia lo si può abbinare benissimo al trading online.

>>Approfondimento: Cos’è il social trading eToro ? Ecco il Copy Trading<<

Banks Mirroring traduce proprio questo principio sfruttando un sistema che è pratico, razionale, intelligente.

Attenzione! Il sistema non permette guadagni facili (ci mancherebbe), bensì consente di limare le diseguaglianze! Chi afferma il contrario vuole solo confondervi le idee ma approfittarne magari della vostra ingenuità per fregarvi dei soldi. Ecco il motivo per il quale si deve prestare sempre la massima attenzione.

Copiare le banche e non i trader

A questo punto abbiamo appreso che copiare nel trading è considerata come qualcosa che non solo so si può fare, ma per certi versi è anche giusta.

In pratica si può certamente copiare, ma come detto in precedenza, si deve anche saper copiare. Nello specifico del trading online è importante sapere chi e come copiare! La maggior parte dei broker, nonché una porzione cospicua dell’intelligenza che si sta facendo largo nel mondo del trading, molto spesso suggerisce di copiare i trader più bravi.

Sono definiti tali tutti i trader che generano dei profitti maggiori rispetto ad altri. A ben vedere il sistema è molto simile a quello generato da eToro.

Il metodo Copy Trading, su cui peraltro il broker ha costruito la sua fortuna. Si tratta di un sistema che al momento funziona e lo fa anche in maniera seria e professionale anche perché il broker utilizza una piattaforma regolamentata. Quanto realmente funzioni, e se esistono metodi più efficaci, è un altro discorso.

Non è detto che il Copy Trading sia il miglior approccio in assoluto! Questo perché vi è un elemento di fondamentale importanza da prendere in considerazione: la tempestività.

Apri il tuo conto gratuito eToro. Prova la semplicità del social trading e del copy trader!

Banks Mirroring invece propone un approccio ben diverso.

Il principio di base consiste non nel copiare i trader, ma nel copiare le banche

Si tratta di un sistema che posiziona l’individuo a monte del processo che determina il prezzo e non a valle, dove la strada da percorrere si restringe.

Ma perché copiare proprio le banche? Semplicemente perché sono queste che manipolano il prezzo.

Le banche nella stragrande maggioranza dei casi lo fanno in maniera legale. In molti altri lo fanno in una maniera nascosta. Quella che è invece la realtà è questa: la loro influenza nel mercato è davvero imponente.

Attenzione perché all’interno di questa guida analizziamo le banche commerciali e non di banche centrali. Queste ultime sono escluse dallo scopiazzamento perché non puntano al profitto e quindi in un certo senso si autolimitano. Il loro scopo è infatti quello di mantenere in equilibrio in sistema e tenere a bada l’inflazione.

Potrebbero fare letteralmente sfaceli se invece adottassero questa tecnica anche perché dà loro dipende, quantitativamente e qualitativamente, la liquidità del sistema.

Questo è uno dei motivi per il quale per il soggetto di riferimento del Banks Mirroring è rappresentato esclusivamente dalle banche commerciali.

Ora, al fine di comprendere l’efficacia del metodo Banks Mirroring è necessario rispondere ad alcune delle più importanti domande:

  • come fanno le banche commerciali a influenzare i prezzi?
  • Come riescono a manipolarli?

Si tratta di domande che prevedono delle risposte alquanto articolate.

In primo luogo, le banche hanno a disposizione tantissima liquidità! Essa deve essere molto superiore a quella che un singolo trader potrebbe mai possedere. Sono esse che generano un’influenza che possiamo definire anche di natura meccanica.

Nel momento in cui aprono una posizione, lo faranno con un volume di investimento spropositato e come tale viene alternato anche il peso sulla bilancia. Si potrebbe paragonare il tutto come se fosse una immissione di liquidità, che da sempre detiene un’influenza sui prezzi.

Ovviamente tutto quello fino a questo momento detto fa parte del lecito, del legale e del morale.

La questione si infittisce invece nel momento in cui consideriamo l’altro potere delle banche ed in generale delle organizzazioni economiche. Si tratta di un potere che viene esercitato in maniera nascosta, proprio perché non pulitissimo per la legge e dal punto di vista morale. Questo potere consistere nell’influenza indebita sui pensieri degli investitori.

Che cosa vuol dire questo?

La manipolazione dei prezzi si raggiunge tramite la manipolazione della percezione circa un dato asset. Questa manipolazione la si raggiunge mediante un certo uso delle notizie. Ad esempio:

se una banca può avere una soffiata da parte di un’organizzazione e conoscere un qualcosa di importante prima che questa venga resa ufficialmente pubblica, potrebbe trarre vantaggio?

Certamente sì! Come? Tradandoci sopra e anticipando il mercato. È come possedere una palla di vetro.

Per comprendere meglio quanto affermato facciamo un esempio.

Supponiamo che Mario Draghi sia dalla parte dei cattivi (e ovviamente non lo è, ci mancherebbe) e faccia il loro gioco. Sapendo che la BCE aumenterà i tassi, sa anche che questa scatena un trend rialzista sull’euro-dollaro.

Supponiamo che lo sappia lui e pochi altri, come ad esempio il board. Immaginiamo l’imponderabile!

Cosa vuol dire questo? Supponiamo che Mario Draghi apra un conto da trader e scommetta sull’aumento del dollaro prima ancora di rendere pubblico il rialzo dei tassi.

Mario Draghi sarebbe uno dei pochi a guadagnare molti soldi! Perché? Semplicemente perché era a conoscenza questa importante informazione e lo era prima di tutti gli altri. Nella realtà succede che alcune banche manipolano il mercato perché acquisiscono informazione riservate e non pubbliche e ci speculano sopra.

A ben vedere queste informazioni non riguardano i tassi di interesse (perché era solo un esempio), ma tutto il resto. Esse ricercano informazioni su tutto quanto possa influenzare i prezzi e che essendo tale cambia la percezione degli investitori su un dato asset.

Potrebbe essere, parlando di azioni bancarie, una notizia circa le difficoltà di una banca. Di questo solitamente ne sono a conoscenza solo i manager. Se si entrerebbe in possesso di queste informazioni si potrebbe agire di conseguenza, non siete della stessa opinione?

Supponiamo ancora di ricevere informazioni su di una casa automobilistica che trucca i controlli. Presto o tardi lo scandalo verrà a galla e questo comporta uno sprofondamento del titolo. Se si investe al ribasso su questo titolo si potrebbero fare degli ottimi affari nel trading online!

>>Approfondimento: Investimenti postali/bancari vs investimenti immobiliari vs trading online<<

Tutte queste soffiate possiamo dire che creano la palla di vetro! Purtroppo non a tutti è concesso possedere la palla di vetro, ovvero conoscere queste informazioni. Tutto ciò che abbiamo detto (sia chiaro) è un sistema illegale!

Gli organismi di vigilanza devono controllare affinché tutto questo non avvenga. Infatti è proprio l’intervento dei controllori a rendere possibile il Banks Mirroring, in quanto ha rimosso il velo di segretezza attorno alle operazioni di trading delle banche commerciali.

Ma allora:

Come funziona Banks Mirroring?

Su internet è possibile trovate degli approfonditi tutorial. Chi meglio del suo creatore, Daniele Repossi può spiegare come poter utilizzare il metodo Banks Mirroring?

Noi però possiamo solo limitarci a darvi delle indicazioni di massima e allo stesso tempo spiegarvi quale sia il meccanismo che si nasconde dietro questo sistema, al fine di dimostrarvi, una volta di più, perché tale metodo possa essere considerato uno dei più efficienti in assoluto per fare trading.

Si tratta di un sistema che generare utili. Ovviamente tutto sempre deve essere rapportato al contesto del non regalato.

Casa vuol dire questo? Che nulla è gratis! Nel trading online ottenere il successo non è semplice e non lo sarà mai. Peraltro fare trading non è semplice e costa nella maggior parte dei casi sudore e fatica.

I soldi in breve non si guadagnano facilmente; bisogna sudarseli! Anche con il Banks Mirroring! Il meccanismo che sta alla base di Banks Mirroring è legato alla trasformazione delle informazioni in indicatori.

Si potrebbe invece contestare che tutti gli indicatori lo facciano; in questo caso, però, il sistema è completamente diverso. Le informazioni che vengono prese in considerazione non sono quelle legate alle analisi grafiche, quelle che tutti hanno di default a disposizione, ma sono delle informazioni di prima mano, ovvero informazioni pubbliche.

Si tratta di informazioni che trovano la loro ragion d’essere nel pedissequo lavoro della SEC.

Cos’è la SEC?

La SEC è un importante organo di vigilanza presente negli Stati Uniti; la possiamo equiparare (con poteri implementati), alla CONSOB.

La SEC in pratica combatte l’Insider Trading, ovvero l’utilizzo di informazioni riservate per fare trading da parte di persone in palese conflitto di interessi. Qual è dunque la sua missione? Ma soprattutto come la svolge?

Lo fa imponendo chiaramente la redazione di report alle banche commerciale e agli istituti di investimento; si tratta di documenti che riportano le posizione aperte e chiuse nei vari mercati.

In questi casi si parla di futures, ovvero di contratti che prevedono una compravendita ad una certa data di scadenza e a un determinato prezzo.

Banks Mirroring, grazie anche all’utilizzo della piattaforma browser Insider Trading, permette il trasferimento e la rielaborazione di questi dati, i quali sono poi ineriti all’interno di un grafico pratico e facile da leggere.

In sostanza tutto questo lo si ritrova all’interno della sezione Position Trades, la cui posizione dà accesso a un grafico, dove è possibile selezionare 6 valute e 2 metalli:

  1. Euro
  2. Dollaro
  3. Franco svizzero
  4. Dollaro:
    1. Neozelandese;
    2. Canadese;
    3. Australiano;
  5. Oro;
  6. Argento.

Se si clicca sull’euro si troveranno tutte le informazioni necessarie sui futures dell’euro. Se invece si clicca sul dollaro si troveranno le info sui futures sul dollaro. È anche possibile vedere, settimana per settimana (poiché i report sono settimanali) quanti contratti short e long sono stati aperti.

Analizzando poi il grafico è possibile intuire anche le intenzioni delle banche commerciali, mediante una tecnica precisa, ovvero quella di prevedere come minimo il trend che è una valuta assumerà.

Due dubbi possono venire in mente, ma che possiamo dire facilmente risolvibili; da una parte il grafico fa riferimento solo ai futures, mentre il trading è sul Forex.

Il mercato dei futures influenza il prezzo; il prezzo se notate è proprio l’oggetto di studio dei Forex trader.

Il grafico infatti riporta i dati in ritardo; questo è frutto dei report (che si chiamano COT) e che vengono consegnati alla SEC qualche giorno dopo.

banks mirroring

banks mirroring

In questo caso non ci sono conseguenze di sorta; tutte le banche commerciali non fanno scalping e nemmeno intraday; se lo fanno non lo fanno certamente in maniera massiccia. Anche i contratti che stipulano hanno un orizzonte temporale molto esteso; esso può raggiungere un massimo di 6 mesi.

Anche i Position Trades vanno poi a studiare solo una delle sezioni. Essi generano segnali, che però vanno confrontati e confermati da altri segnali i quali, in vari modi, vengono rilasciati dalle altre sezioni.

Infine, meglio sempre visionare i tutorial di Daniele Repossi, che sono molti semplici da comprendere.

Possiamo affermare che Banks Mirroring è un metodo efficace? Si tratta di un metodo che si basa su dei solidi principi?

Meglio non fidarsi di chi promette e non garantisce nulla e come tale offrono strumenti che fanno riferimento a delle informazioni di prima mano. Non sempre questo, nel panorama del trading, è da considerare un’ottima informazione.

Apri il tuo conto gratuito eToro. Fai trading ed investi con il social trading ed il copy trading regolamentato ed autorizzato!

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Plus500 Deposito: 100 €
Licenza: CySEC
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 250€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
DUKASCOPY EUROPE Deposito: 100 €
Licenza: FCMC - MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

TommasoP

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com