Investimenti 2019: quali sono gli errori da evitare assolutamente?

Pubblicato da: TommasoP - il: 19-02-2019 10:43 Aggiornato il: 20-02-2019 12:55

Solitamente quando si parla di trading online, investimenti, borsa, ecc. non si sa bene da quale parte iniziare. Un’ottima strategia ed un ottimo punto di partenza sarebbe quello di iniziare con il commettere errori. Anche se potrebbe sembrare banale, non lo è.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

In pratica se non sapete da dove iniziare per investire sarebbe meglio non farlo. Saper cosa non fare è un elemento importantissimo, al pari del saper fare le cose e saperle fare bene. Questo principio vale non solo per gli investimenti, ma anche per tutte le attività di vita quotidiana.

Ecco lo scopo di questa nostra guida: comprendere bene quali sono gli errori da evitare negli investimenti del 2019. Questo vale per tutti gli investitori che continuano purtroppo a commettere sbagli ed errori di cui si potranno ben presto pentire. Solitamente questi sono spinti dalla foga del facile guadagno o dalla fretta di diventare ricchi come molti vogliono farvi credere. sono questi che commettono degli errori che comportano la perdita dell’intero capitale investito.

Potremmo definirlo un errore da principiante, che potrebbe essere eliminato con un pizzico di accortezza in più.

Di seguito analizzeremo i comportamenti da evitare, definiti dannosi, che potrebbero portavi al fallimento. Si tratta di atteggiamenti sbagliati che potrebbero portare alla conseguenza della rovina di tutto il vostro portafoglio.

Nel momento in cui parliamo di investimenti finanziari e si è alle prime armi, non è difficile incappare in errori e in distrazioni che nella peggiore delle ipotesi finiscono per intaccare tutti i vostri risparmi. Lo sbaglio da non commettere è quello di investire denaro senza pensare alle conseguenze future.

Di seguito riportiamo gli errori più comuni che commettono gli investitori e che si devono evitare assolutamente se si vuole far fruttare al meglio il proprio capitale.

Investimenti 2019

Investimenti 2019: possibili rischi

Indice[Nascondi]
  1. Quando è il momento giusto per investire?
  2. Mai seguire le mode del momento seguire i trend
  3. Andare alla ricerca dell’investimento sicuro e redditizio
  4. Non aver fissato degli obiettivi di risparmio
  5. Investimenti 2019: come prendere le giuste decisioni?
  6. Non cambiare le componenti del proprio portafoglio
  7. Cambiare la propria tolleranza al rischio
  8. Non vedere gli investimenti nella giusta prospettiva
  9. Non avere obiettivi finanziari
  10. Non considerare gli effetti dell’inflazione
  11. Fare investimenti solo quando il mercato è al ribasso
  12. Cambiare orizzonte temporale
  13. Non volere tutto e subito
  14. Sovrastimare la propria conoscenza dei mercati
  15. Mai affidarsi al fai da te
  16. Comprare polizze unit-linked (e index-linked)
  17. Investire in direzione opposta al mercato
  18. Investire i risparmi in conti correnti o strumenti monetari, conviene?
  19. Pagare delle commissioni elevate
  20. Non considerare le commissioni
  21. Comprare obbligazioni della vostra banca
  22. Mai farsi prendere dall’ansia
  23. Farsi guidare solo dalle emozioni
  24. L’errore del money management
  25. Cambiare la propria tolleranza al rischio
  26. Inseguire le notizie
  27. Perché investire basandosi sulle notizie non va bene?
  28. Rimandare le decisioni e attendere: ottima strategia?
  29. Cercare le risposte sui Forum
  30. Investire nel trading online con uno scarso impegno
  31. Comprare azioni conviene sempre?
  32. Credere di diventare ricchi con il trading online
  33. Piattaforme non performanti per investire in Borsa
  34. Mai confondere un rendimento nominale con il rendimento reale
  35. Sovrastimare la conoscenza dei mercati
  36. Perché i trader non diversificano?
  37. Investire su titoli di borsa con IQ Option
  38. Investire in borsa con il social trading eToro
  39. Invertire in borsa seguendo i segnali di trading gratuiti 24Option
  40. Affidarsi a consulenti finanziari: è la giusta strategia?
  41. Farsi consigliare da chi non si conosce, conviene?
  42.  Fare tutto ciò che dice l’intermediario di fiducia
  43. Considerazioni e conclusioni sugli errori da evitare negli investimenti 2019

Quando è il momento giusto per investire?

Investimenti 2019: il momento migliore esiste?

Investimenti 2019: il momento migliore esiste?

Molto dipende da diversi fattori. Un primo passo sarebbe quello di fermarsi e riflettere e allo stesso tempo formarsi. Nel caso abbiate le idee confuse e non sapete cosa fare, il primo passo sarà quello di mettere mano al vostro portafoglio e attendere.

Meglio dedicare del tempo a comprendere se davvero quello che state per fare o non state per fare, sia la soluzione corretta per voi in base anche a quelli che sono i vostri obiettivi personali.

Un primo passo per investire in modo consapevole è quello di rimandare le decisioni. Queste le si deve rimandare a patto però che si tratti di un rinvio consapevole.

Supponendo ad esempio che gli indicatori vi dicano di stare fuori dal mercato. In questo caso farete bene ad aspettare e non aprire nessuna posizione. Attenzione però al fatto che la scelta non sia presa in modo arbitrario. Dovete fare attenzione anche al vostro portafoglio, che non presenti difetti all’origine e che ne impedisce la resa, indipendentemente dalla situazione del momento.

In pratica, a prescindere da quello che pensiate sui mercati e da quella che è la vostra situazione, vi dovete fermare a riflettere e a formarvi prima di intraprendere questa strada. Questo sarebbe un vero primo punto di partenza e per altro un ottimo punto di partenza.

Mai seguire le mode del momento seguire i trend

Tutti i mercati finanziari sono considerati come dei luoghi in cui le persone ignorano i benefici di comprare con i saldi.

In pratica gli investitori si fanno influenzare dal sentito dire di amici e parenti e acquistano i titoli più cari del mercato seguendo le mode del momento. Una strategia che potrebbe essere completamente errata.

Si dovrebbe invece agire al contrario; un investimento che ha già attirato a sé l’attenzione della massa, riduce la possibilità di generare un ottimo rendimento.

Andare alla ricerca dell’investimento sicuro e redditizio

Anche questo fattore deve essere considerato come un investimento errato. Non si può pretendere di investire su strumenti che promette ritorni astronomici anche perché non esistono guadagni facili e senza rischi. Il mito dell’investimento sicuro e redditizio è ancora il sogno nel cassetto di tutti gli investitori.

Un sogno che purtroppo si infrange in quanto non esiste un investimento sicuro dall’alto rendimento.

Non aver fissato degli obiettivi di risparmio

Se non avete chiari i vostri obiettivi e non conoscete il vostro da raggiungere, probabilmente finirete per prendere delle strade sbagliate.

Avere un obiettivo di risparmio è molto importante nella prima fase di investimento, anche per individuare un portafoglio adatto al vostro orizzonte temporale.

Si deve costruire un piano di accumulo intorno ai vostri obiettivi e mantenerlo senza farvi influenzare dalle notizie di tutti i giorno sui mercati finanziari.

Investimenti 2019: come prendere le giuste decisioni?

Investimenti 2019: decisioni azzeccate per non perdere soldi

Investimenti 2019: decisioni azzeccate per non perdere soldi

Un errore comune a tutti gli investitori è quello di prendere decisioni su singoli strumenti finanziari e non puntare ad avere un obiettivo di portafoglio nel suo complesso. Agire sulle caratteristiche di rischio (nel complesso del portafoglio) sarebbe sicuramente molto più prevedibile.

In sostanza, se si pone l’attenzione su una buona diversificazione del portafoglio, visto in generale e non su una singola azione per altro combinata con la giusta dose di rischio, in base ai propri obiettivi, sarebbe un ottimo primo punto di partenza. Non si devono poi ignorare neanche le commissioni, i costi tecnici e la tassazione.

Queste non devono essere considerate come meno importanti di altri elementi. Sappiamo bene che la gestione del risparmio in Italia costa mediamente il 3% all’anno. Investendo nel lungo periodo, il costo ha un impatto drammatico sul rendimento composto effettivo. Ecco perché sarebbe opportuno utilizzare per iniziare ad investire dei semplici titoli atti alla composizione del proprio portafoglio.

>>Approfondimento: Come Investire 100 € o 1.000 euro nel trading online in Modo Sicuro Senza Rischi?

Non cambiare le componenti del proprio portafoglio

Un errore comune è quello di effettuare dei cambiamenti della composizione del portafoglio quando il proprio patrimonio, a causa dei mercati o delle situazioni personali, cambia. Ci sono delle oscillazioni dei mercati che possono generare delle perdite non recuperabili con un semplice andamento dei mercati finanziari.

Saper determinare il giusto rapporto fra rischio/rendimento è un ottimo spunto, considerando che questo elemento è fortemente influenzato dalla consistenza del patrimonio. Si dovrebbe anche verificare con attenzione la massima perdita sopportabile in base al proprio patrimonio, fare i relativi aggiustamenti nelle componenti di investimento e rispettare il vincolo di rischio.

Cambiare la propria tolleranza al rischio

Tutte le volte che il mercato fluttua, quando il mercato sale, alcuni investitori pensano di poter tollerare un maggior rischio e scelgono di ridurre l’incertezza. Lasciare che la propria tolleranza al rischio cambi in base agli umori del mercato è certamente un sistema ottimo per perdere completamente il proprio capitale investito. Un errore da non poco conto!

Se si è spaventati quando tutti sono spaventati o si è euforici quando tutti lo sono, certamente porterà per vendere ai minimi e comprare ai massimi. Una strategia che non è per niente ottima. Meglio andare qualche volta controtendenza!

Agire come agiscono tutti non porta a rendimenti soddisfacenti nel lungo periodo. Ci sono molti i fattori che influenzano la propria tolleranza al rischio. Allo stesso tempo, però è necessario conoscere e controllare le proprie emozioni. Tutti i bisogni emotivi cambiano rapidamente. Si deve considerare il fatto che i bisogni finanziari rimangono relativamente costanti e come tali non lasciare che i primi abbiano il sopravvento sui secondi.

Non vedere gli investimenti nella giusta prospettiva

Nel momento in cui ci occupiamo di trovare i giusti investimenti per i propri risparmi, sicuramente un obiettivo primario è quello di ricercare delle soluzioni allettanti che eliminano al massimo le perdite, solo dopo si devono ricercare delle soluzioni di guadagno.

Negli investimenti non esiste simmetria tra perdite e guadagni. Le perdite sono in grado di provocare delle emozioni negative che solitamente sono superiori rispetto alla gioia derivante dal guadagno. In sostanza, investire e non perdere è già un primo passo verso il guadagno. Ecco uno dei motivi per il quale molti trader non vedono gli investimenti nella giusta prospettiva.

A seguito di un rialzo prolungato delle Borse, tutti i risparmiatori sono portati a correre al riparo, ovvero a comprare le azioni che invece gli altri investitori cercano di vendere. Nel momento in cui i mercati crollano e ci son delle occasioni per acquistare azioni a buon mercato, il risparmiatore corre ai ripari cercando di effettuare investimenti sicuri, comprando titoli di stato ed obbligazioni bancarie. Potrebbe essere una soluzione, ma sicuramente non è quella ideale.

Non avere obiettivi finanziari

Non avere chiaro i proprio obbiettivi di investimento è un errore completamente da evitare. Commettere questo errore è proprio da principiante. Quindi se non si hanno degli obiettivi precisi di investimento meglio evitare di investire.

Muoversi nel mondo dell’economia senza avere una strategia precisa o degli obbiettivi di base porta a delle scelte poco felici e poco fruttuose. Gli obiettivi finanziari invece aiutano tutti gli investitori a capire su quali asset investire i propri risparmi e in che modo farlo sulla base anche dell’orizzonte temporale prescelto.

Fare delle ipotesi su prospettive future di andamento dei mercati è sicuramente importante, ma questo non basta.

Non considerare gli effetti dell’inflazione

Anche questo sbaglio solitamente viene commesso da molti risparmiatori. È invece da prendere in considerazione poiché si tratta di un evento tipico dei mercati finanziari e che deve essere costantemente monitorato, al fine di fare delle valutazioni oggettive su come investire al meglio il proprio capitale.

Molto spesso succede che i mercati premiano chi è disposto a rischiare e investire del capitale e non chi adotta strategie passive. Si deve prestare molta attenzione a valutare l’effetto rischio/rendimento.

Fare investimenti solo quando il mercato è al ribasso

Ci sono degli investitori che commettono l’errore di pensare al fatto che uno strumento finanziario con un prezzo basso stia ad indicare una buona occasione di acquisto. Nella realtà invece questo non è affatto vero.

Un ribasso nel settore finanziario potrebbe significare un cambiamento nelle prospettive della società o del mercato di riferimento. Questo è uno dei motivi per il quale è bene informarsi sulla causa di questo calo dei prezzi prima ancora di arrivare a conclusioni affrettate e potenzialmente sbagliate.

>>Leggi anche: Come e dove investire i risparmi nei prossimi 5 anni?

Cambiare orizzonte temporale

Questo errore viene commesso dagli investitori che non valutano correttamente l’orizzonte temporale dei propri investimenti. Nel momento in cui si investe sui mercati, si potrebbe registrare una forte crisi. Questo vuol dire che i risparmiatori tendono a ridurre i propri movimenti finanziari di acquisto, spostandosi verso una tendenza di vendita.

Nel caso contrario nel momento in cui il mercato verte in una fase positiva torna l’ottimismo; succede che gli investitori si convincono che questo trend continuerà per sempre, seppur mantenendo le stesse scadenze temporali per gli investimenti. Si tratta di uno degli errori più comuni che un trader commette.

Sarebbe meglio evitare di investire su questi mercati ed investire meglio in altri settori come ad esempio i BOT e i conti deposito o anche le obbligazioni con scadenze medie per 5 anni. In caso d’investimento in azioni sarebbe meglio e avere un orizzonte temporale minimo di 20 anni.

Non volere tutto e subito

Essere un investitore consapevole, che non vuole ottenere tutto e subito, ovvero che non vuole ottenere il successo immediato e che non perde la pazienza per gli alti e bassi giornalieri dei mercati, è un buon investitore.

Chi vuole ottenere dei risultati rapidi, invece, non è un ottimo investitore. Investire avendo successo vuol dire coltivare i propri investimenti in modo lento e duraturo. Anche se i primi anni daranno pochi frutti, nel lungo periodo potrebbero essere un’ottima soluzione. Così i buoni investimenti sapranno dare ottimi risultati.

Questo dipende anche dall’entità degli investimenti. In generale però è sciocco aspettarsi risultati notevoli in poche settimane, mesi o in pochi anni.

Sovrastimare la propria conoscenza dei mercati

I trader hanno la capacità di fare delle previsioni accurate? Purtroppo oggi ci sono degli investitori che ritengono di avere la sfera di cristallo. Peccano certamente di eccessiva sicurezza e nel caso di errore potrebbero farsi veramente male sui mercati finanziari. La realtà dimostra che le loro previsioni, anche quando si rivelano corrette, sono casuali. Infatti negli investimenti è davvero antipatico non poter conoscere esattamente tutto e con esattezza quello che succederà.

Al momento non è in grado nessuno di prevedere l’andamento dei mercati; non si è in grado neanche di anticipare le mosse delle società nei settori che faranno registrare delle performance migliori rispetto ad altri. In tutte queste situazioni di incertezza, non si può pretendere di sapere cosa succederà.

Succede anche che molti investitori cercano di cronometrare le entrate e le uscite dal mercato. Questo errore è molto frequente e non deve essere commesso assolutamente.

Non è infatti questo il modo migliore per investire correttamente tutto il proprio denaro.

Ad esempio ci sono delle forze che agiscono sul mercato e che nessuno può prevedere in maniera affidabile in merito ai risultati di breve termine. Sperare di controllarli al dettaglio potrebbe rivelarsi un errore. Ecco perché sarebbe meglio affidarsi a strumenti specializzati e analisti rispettati.

Mai affidarsi al fai da te

Tutti gli investitori che cercano di battere il mercato, scegliendo di investire su singole azioni, seguire i movimenti dei top manager, ecc., non fanno altro che commettere degli errori. Battere il mercato e avere un ritorno in denaro maggiore rispetto alla media di riferimento è impossibile. Ancora meno lo è seguendo i consigli di amici o alcune deduzioni che derivano da fai da te! Questo è un errore che meglio evitare sempre se si vuole avere successo.

>>Leggi anche: Morgan Stanley: Oggi e per tutto il 2019 si deve investire in un mercato ribassista

Comprare polizze unit-linked (e index-linked)

Investimenti 2019: come non guadagnare?

Si tratta di polizze che sono tra i prodotti finanziari meno trasparenti e purtroppo presenti sul mercato. Questi sono imbottiti di alte commissioni a favore di chi le vende. Il broker di turno o il promotore finanziario vi racconterà un sacco di belle storie su impignorabilità e garanzia del capitale. Restano però solo chiacchiere. La realtà è ben diversa.

Al di là di quello che vi raccontano, una polizza unit-linked (o index-linked), al 90% dei casi è un prodotto costoso. Questo implica forti penali in caso di disinvestimento anticipato. Potrebbe accadere che dopo 10 o 20 anni di versamenti sarete ricompensati con una deludente performance.

>>Leggi anche: Previsioni Pimco sugli investimenti del 2019

Investire in direzione opposta al mercato

Investimenti 2019

Investimenti 2019: possibili rendimenti

Uno dei tanti aspetti da analizzare quando si vuole investire è scegliere la giusta direzione. Molti investono nella direzione opposta tra sottoscrizione e rimborsi dei fondi comuni di investimento. Le sottoscrizioni e i rimborsi oggi, stanno andando nella direzione opposta rispetto a quella dei mercati.

Come mai sta succedendo questo? Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare una precisazione . Questa avviene solo esaminando per un attimo il fenomeno in a cui oggi stiamo assistendo.

Lo scorso anno, le nuove sottoscrizioni in fondi, hanno riguardato prevalentemente i fondi monetari. Questi hanno raccolto ben 2 miliardi di €. Gli obbligazionari, però, per effetto della discesa delle quotazioni, hanno registrato una perdita per 25 miliardi.

Esaminiamo adesso il 2017. In questo anno, le borse crescevano. Qui i bond erano arrivati a livelli di prezzo altissimi. si è verificata una situazione completamente opposta a quella del 2018. Infatti, il 2017 ha fatto registrare un +29,5 miliardi raccolti dalle sottoscrizioni di obbligazionari.

A livello aggregato è stato possibile notare come la massa gestita dai fondi è cresciuta negli anni in cui i mercati “sottostanti” riportavano delle quotazioni crescenti. In pratica i dati aggregati sulla raccolta dei fondi hanno mostrano chiaramente come tutti gli investitori si sono mossi in retrospettiva, sbagliando sistematicamente il “timing” di ingresso/uscita.

Investire i risparmi in conti correnti o strumenti monetari, conviene?

Investimenti 2019

Investire nel 2019 sui conti correnti

Certamente anche se potrebbe essere vista come una soluzione ideale (al momento), si deve considerare questa alternativa come un’alternativa di rendimento poco redditizia e poco proficua per i prossimi anni. Meglio diversificare e investire sui mercati finanziari con un portafoglio misto che permette di avere dei redditi aggiuntivi a quelli derivanti dal lavoro.

>>Leggi anche: Piani di risparmio individuali (PIR): cosa sono, tassazione, vantaggi e svantaggi

Pagare delle commissioni elevate

Allo stesso tempo, però, investire in prodotti abbastanza costosi è un errore che non si deve compiere. Ci sono delle piccole differenze di costo che possono avere un impatto rilevante sul valore del vostro investimento nel lungo periodo.

Una delle maggiori novità di questo anno e dei prossimi riguarda l’avvento della Mifid 2. In pratica trattasi di una direttiva che sicuramente cambierà il modo di comunicare i costi connessi ai prodotti di investimento.

Non considerare le commissioni

Se non si tengono presenti le commissioni, non siete degli ottimi investitori. tutti voi investitori che acquistate i prodotti finanziari da venditori su commissione dovete considerare le commissioni che invece non sono presenti nel trading online.

Succede che i venditori cercano di rifilare degli strumenti che dicono di essere adatti a tutti i clienti, ma in realtà non è così. Non esistono degli strumenti standard che si adattano a tutti gli investitori.

I venditori non sanno cosa sia meglio per i loro clienti, questo è assodato. Sanno invece cos’è bene per loro.

Attenzione alle spese dunque! 

Ad esempio scegliendo i fondi azionari con spese elevate non effettuate certamente degli ottimi investimenti. Spesso questo errore è semplice da evitare ma viene commesso continuamente.

Ci viene da chiedersi perché qualcuno paga inutilmente elevate e ricorrenti spese per gli investimenti, quando poi ci sono delle soluzioni alternative e gratuite considerate delle ottime soluzioni.

Ovviamente tutto deve essere coordinato con la vostra propensione all’investimento.

Comprare obbligazioni della vostra banca

Le obbligazioni bancarie nella maggior parte dei casi non offrono dei rendimenti migliori di un BTP di pari scadenza. Queste infatti implicano degli oneri non indifferenti e sono più rischiose e meno liquide come anche lo sono le obbligazioni bancarie subordinate.

Nel caso in cui si detengono queste obbligazioni (a seguito dell’entrata in vigore del bail-in) si rischia di perdere tutto il capitale in caso di fallimento della banca. Ecco il perché ancora prima di comprare questi bond, si devono studiare attentamente e confrontarli con un titolo governativo o un sovranazionale (tipo BEI, BIS, ecc). solo in una fase successiva decidere se investire o meno.

Mai farsi prendere dall’ansia

Investimenti 2019

Investimenti 2019: precauzioni

Questo errore viene solitamente commesso dai trader alle prime esperienze. Mai farsi prendere dunque dal panico, sopratutto quando le cose vanno male. Allo stesso tempo non ci si deve far prendere dall’avidità quando le cose vanno bene. Le aspettative del rendimento futuro hanno una scarsissima relazione con i rendimenti passati.

In questo caso sarebbe opportuno basare la composizione del portafoglio finanziario sul rapporto rischio/rendimento attesi sul lungo periodo.

Farsi guidare solo dalle emozioni

Attenzione poi alle emozioni. Anche questo fattore è spesso fonte di errore legato alla propria strategia di investimento. Meglio non farsi quasi mai guidare solo e soltanto delle emozioni.

Questo succede spesso nel caso in cui i mercati salgono e scendono rapidamente e conseguentemente gli investitori (meno esperti sicuramente) tendono a farsi prendere dall’euforia o alla paura e decidono frettolosamente di vendere o acquistare.

L’errore del money management

Come investire i risparmi senza rischi? Investimenti redditizi

Come investire i risparmi senza rischi?

Sarebbe opportuno seguire una valida strategia? Certamente sì se si vuole investire in modo professionale. La gestione scorretta del proprio capitale, invece, deve essere considerato come uno degli errori più gravi e comuni che si possano mai commettere.

Molti trader si pensano furbi e non praticano il money management. La cattiva o negligente gestione del denaro non potrà che implicare delle perdite. Al fine di fare money management basta frazionare le somme disponibili ed investirne solo una quota. Solitamente la percentuale di denaro da destinare a singolo trade è del 2%.

All’inizio sicuramente i guadagni non saranno notevoli, ma anche le eventuali perdite saranno limitate. Infatti i soldi non devono essere impiegati su una singola operazione; allo stesso tempo non devono essere eccessivamente suddivisi perché l’investimento diversificato e spalmato nel tempo va bene ma se troppo eccessivo potrebbe comportare dei rendimenti veramente irrisori.

Cambiare la propria tolleranza al rischio

Mai far sì che la propria tolleranza al rischio venga influenzata dagli umori del mercato. Questo è uno dei sistemi peggiori che possano esistere e che mettono a rischio il proprio capitale.

All’interno del fantastico mondo degli investimenti è di fondamentale importanza avere in mente una strategia che orienti la messa a frutto dei propri risparmi. Se questa logica prevede una maggiore esposizione al rischio, essa deve essere mantenuta sempre, anche in caso di mercati al ribasso.

>>Approfondimento: Risk Management: strumenti per la gestione del rischio

Inseguire le notizie

Investimenti 2019 inseguendo le notizie

Investimenti 2019 inseguendo le notizie

Altro errore che molti trader alle prime armi commettono è quello di inseguire le notizie. Solitamente questo avviene anche per gli investitori che si trovano in grosse difficoltà e non sanno scegliere le mosse giuste.

Nella maggior parte dei casi questi investitori scelgono delle mosse con un orientamento verso il breve periodo abbastanza eccessivo. Lo fanno basandosi sulle notizie che leggono. Succede spesso che i mercati (in questo caso) si fanno beffa di loro e si ritrovano in una condizione sfavorevole rispetto al mercato.

Prendendo sempre come anno di riferimento il 2018 possiamo vedere che le borse mondiali hanno chiuso tutto in negativo facendo registrare una perdita.

  • Usa ha perso il 7%;
  • Eurozona ha perso il 14%;
  • Cina ha perso il 23%.

Attenzione adesso a quanto stiamo per dirvi. Analizzando sempre lo stesso periodo, gli utili sono cresciuti e si registrano i seguenti dati:

  • +23% negli Usa;
  • +17% in Europa;
  • + 28% in Cina.

In questi primi mesi del 2019, invece, i timori di una recessione sono diventati più concreti e come tale di riflesso le borse hanno iniziato a correre.

Perché investire basandosi sulle notizie non va bene?

Ci sono diverse ragioni che ci spingono ad affermare questo. Noi però ne analizzeremo solo 2, quelle più importanti.

La prima riguarda il fatto che nel momento in cui una notizia esce deve essere considerata già “vecchia”. La seconda, invece, riguarda il fatto che le notizie sono interpretate in modo diverso da tutti gli investitori. Questo lo si deve al momento prevalente e del sentiment che gli operatori hanno.

In pratica, inseguire le notizie serve a ben poco. Ci si deve muovere in anticipo usando invece gli indicatori giusti.

Rimandare le decisioni e attendere: ottima strategia?

Spesso succede che l’investitore tentenna, ovvero non prende le decisioni giuste al momento opportuno. In questo modo, difficilmente si otterranno risultati positivi.

Cercare le risposte sui Forum

Anche ricercare la gusta soluzione dei problemi nei forum è una scelta sbagliata che molti commettono. Purtroppo questo atteggiamento è completamente sbagliato! Si tratta di un approccio che solitamente è scorretto ed un errore che sarebbe meglio evitare.

Vi state chiedendo il perché?

Purtroppo sui forum si rischia davvero grosso in quanto tutti possono scrivere. Si possono trovare risposte fuorvianti a domande specifiche e risposte serie e poco apprezzate.

Molto spesso si finisce con il seguire i consigli sbagliati che portano a effettuare delle scelte sbagliate e come tali comportano il pericolo della perdita completa dei propri soldi. Meglio evitare di frequentare questi presunti forum finanziari.

Da qui nascono le leggende metropolitane e le affermazioni sul trading online truffa!

Ad esempio ci sono dei finti trader che sono pagati per affermare il falso. Questi lo fanno per mestiere e solitamente non sanno neanche cosa sia il trading online. Sono degli attori pagati per fare questo. Lo fanno per mestiere. Questi spesso e volentieri sono pagati da piattaforme dubbie (non regolamentate). Attenzione dunque a non cadere in questo errore.

Al fine di trovare risposte basta rivolgersi al proprio account manager, seguire un corso gratuito di trading, o anche scaricare del materiale formativo didattico (sempre a costo zero). I broker di trading online regolamentati ed autorizzati offrono consulenza gratuita in merito e come tale non promettono guadagni semplici.

Semplicemente perché a forza di aspettare il momento buono per investire, investirà quando ormai il momento propizio è passato, ovvero quando sarà ormai troppo tardi.

>>Leggi anche: Trading Materie prime: il 2019 sarà l’anno delle commodity?

Investire nel trading online con uno scarso impegno

Investimenti 2019: trading online

Investimenti 2019: trading online

Anche questo è un errore che viene commesso molto spesso e che sarebbe invece da evitare completamente. A prescindere dall’attività che viene svolta, l’investimento richiede motivazione, impegno e costanza. Se non si dedica del tempo al trading online, come anche a tutti i tipi di investimento, allora si rischia di incorrere in delle fregature. Risulta quindi difficile guadagnare investendo in Borsa e sui mercati finanziari.

In quanto trader, dovete suddividere la vostra attività tra studio ed operatività. Dovete saper bene analizzare grafici e dovere documentarvi sulle compagnie che sono quotate in Borsa. In pratica dovete essere sempre aggiornati. Allo stesso tempo sarebbe opportuno fare pratica.

Come fare pratica? Grazie al conto demo offerto dalle migliori piattaforme di trading online. Fare trading sicuramente è redditizio ma richiede impegno e lavoro. Sarebbe preferibile invece, se non si possiedono queste qualità, depositare i propri soldi e attendere che fruttino qualcosina a distanza di almeno un anno. Il trading online è molto pericoloso e potrebbe comportare la perdita dell’intero capitale.

Sui mercati finanziari nulla è scontato e nulla è dovuto. Se non avete intenzione o non avete tempo da dedicare allo studio del trading online, sarebbe meglio che cambiaste mestiere, per non rischiare di sprecare tempo e denaro prezioso.

Comprare azioni conviene sempre?

Si deve tenere ben presente che comprare le azioni di società ben amministrate che hanno fatto registrare in passato degli ottimi rendimenti non equivale a dire che queste anche in futuro fruttano gli stessi rendimenti.

Un errore comune a molti investitori è appunto quello di pensare che, uno strumento finanziario, che abbia fatto registrare in passato degli ottimi rendimenti, continuerà a farlo anche in futuro. Questa convinzione deve essere messa completamente da parte.

Anche pagare delle commissioni di gestione sulla base dei passati rendimenti è da veri ipocriti. Peraltro, considerando che i mercati finanziari sono completamente imprevedibili, tutte le previsioni su di essi hanno un probabilità di realizzare oscillante fra il 40 ed il 60%.

Questi errori li si potrebbe evitare non pagando le commissioni legate alla gestione di attiva sulla base dei passati rendimenti. Investire nelle principali categorie di:

  • azioni;
  • obbligazioni;
  • immobili;
  • liquidità;
  • strumenti alternativi;

e farlo in base ai propri obiettivi finanziari, tolleranza e propensione al rischio finanziario, sarebbe un buon punto di partenza.

Credere di diventare ricchi con il trading online

In merito al trading online e agli investimenti in borsa ci sono diverse dicerie che sarebbe meglio non prendere neanche in esame.

Il mondo del trading online è ricco di finti guru, di tesi e di strategie ingannevoli. Un errore da non commettere mai è quello di pretendere di diventare ricchi con il trading online. Non esiste un corso che insegni come fare per diventare ricco. Al massimo esiste un corso che spiega come perdere tutto il capitale.

Dovete sapere che avere successo nel trading online non è facile. Se partite con questa convinzione finirete con il perdere soldi e denaro.

Piattaforme non performanti per investire in Borsa

Investimenti 2019 piattaforme di trading online

Investimenti 2019 piattaforme di trading online

Altro errore che molti trader commettono, in quanto alle prime armi, è affidarsi a piattaforme poco serie e poco professionali. All’interno del trading online possiamo suddividere gli investitori in due categorie:

  • trader alle prime armi;
  • trader che fanno trading per professione.

In entrambi i casi si deve evitare di sottovalutare la piattaforma utilizzata. Sulla riuscita delle operazioni di investimento in Borsa incide moltissimo la scelta della piattaforma di trading che si impiega solitamente per effettuare le negoziazioni.

A nostro modesto avviso, sarebbe opportuno evitare piattaforme di trading non regolamentate. Queste società essendo tali, non sono legittimate ad operare e come tale mettono a rischio i vostri soldi. Peraltro non offrono neanche un’adeguata tutela di fronte alle eventuali problematiche che potrebbero sorgere.

Deve essere per voi prima di tutto conveniente fare trading. Ci sono delle compagnie che applicano delle commissioni abbastanza alte sull’eseguito e come tale erodono il vostro margine di guadagno.

Fare trading a zero commissioni oggi è possibile e per altro è anche molto vantaggioso.

Ci sono dei broker piuttosto autorevoli, che sono regolamentati e sicuri e che permettono di fare trading senza spese di alcun genere come quelli che riporteremo in seguito.

Mai confondere un rendimento nominale con il rendimento reale

Certamente se si pensa che sia abbastanza semplice avere un rendimento superiore rispetto a quello della media, allora state già partendo con il piede sbagliato. Sarebbe già ottimo poter puntare e raggiungere un rendimento medio di mercato. Questo infatti è fornito dalla crescita economica.

Al fine di ottenere un rendimento ottimo, si deve verificare il caso opposto al vostro. Voi guadagnate e un altro investitore sul mercato perda.

Sarebbe ottimo in questo caso puntare ad investire in ETF al fine di avere dei sani rendimenti sul lungo termine senza rischiare eccessivamente. Invece, aggiungere liquidità o obbligazioni per aggiustare il rapporto rischio/rendimento potrebbe essere considerata una soluzione alternativa.

Sovrastimare la conoscenza dei mercati

Certamente quanto si investe si deve tenere presente un principio: nessun trader è nato imparato e come tale questo non finisce mai di imparare. Nel mondo dei mercati finanziari, la formazione non è mai troppa.

In pratica non si deve mai dare per scontato la conoscenza dei movimenti e della volatilità di questi. Si deve invece avere un atteggiamento propositivo e come tale pronto a cogliere ogni spunto che proviene da chi ne sa di più sugli andamenti e sugli investimenti.

Perché i trader non diversificano?

Molti investitori non considerano la diversificazione come un’ottima strategia di investimento. Al contrario, invece, la diversificazione è uno degli elementi più importanti soprattutto quando si parla di investimenti finanziari.

Poter scegliere di far fruttare il proprio capitale su asset diversi per loro natura aiuta di molto i trader a superare efficacemente i momenti di volatilità e di ribasso. Questo permette di mettersi al riparo da eventuali crolli vertiginosi legati ad un determinato strumento finanziario.

Cosa vuol dire diversificare in termini pratici? Vuol dire non rischiare tutto il capitale investito.

Investire su titoli di borsa con IQ Option

iq-option

IQ Option: broker di trading online

IQ Option ti offre un conto demo gratuito da 10.000 €; il conto reale invece prevede un deposito minimo di appena 10$ e trade minimi da 20$. Grazie a questo broker è possibile investire sui titoli azionari come anche sul mercato forex sfruttando le migliori opportunità offerte da IQ Option con una piattaforma semplice da utilizzare ed allo stesso tempo professionale.

Tutto quello che dovete fare è aprire un conto di trading demo utile anche a testare la piattaforma e iniziare ad operare.  Potete anche utilizzare la formazione continua e le video lezioni gratuite che permettono di imparare l’utilizzo della piattaforma e i diversi strumenti di trading che essa offre.

Con IQ Option è possibile diversificare i propri investimenti scegliendo uno dei seguenti mercati:

  • materie prime;
  • mercato Forex;
  • ETF;
  • titoli di Borsa;
  • azioni;
  • criptovalute, ecc.
Apri il tuo conto demo gratuito IQ Option

Tutti i dettagli sulle strategie di trading IQ Option sono disponibili all’interno dei nostri approfondimenti:

Investire in borsa con il social trading eToro

Investimenti etoro

etoro: piattaforma di social trading

eToro è considerato come uno dei migliori broker di trading online. Esso  offre un conto demo gratuito ed illimitato che lo si può utilizzare per far pratica mentre si copiano gli altri trader. Allo stesso tempo, si può aprire un conto reale anche se questo prevede un deposito minimo da 200$.

Apri il tuo conto demo gratuito ed illimitato eToro

Se scegliete di investire con eToro, potete sfruttare anche la complicità degli altri trader e condividere con essi tutte le strategie di trading online basate su indici di borsa e mercato Forex !

Questo lo potete fare grazie alla piattaforma di social trading la cui piattaforma permette di investire condividendo con altri trader le migliori strategie. potete anche sceglie di copiare gli altri trader.

A tal proposito ti riportiamo quelli che anno fatto registrare le migliori performance.

Il sistema permette di ricopiarli e di investire direttamente su di essi anche se non sei un trader affermato e non conosci bene gli asset sul quale stai investendo. In questo modo, potete replicare le performance ed ottenere una percentuale di successo maggiore.

Apri il tuo conto gratuito eToro. Prova la semplicità del social trading e del copy trader!

Tutti i dettagli sul copy trader e social trading sono disponibili all’interno dei seguenti approfondimenti:

Invertire in borsa seguendo i segnali di trading gratuiti 24Option

Investimenti 24option

24Option: piattaforma di trading CFD regolamentata ed autorizzata CySEC

Anche 24Option è un ottimo broker per investire in borsa. Esso offre delle soluzioni di investimento molto appetibili per tutti i trader, principianti e non che vogliono mettere in atto le migliori strategie di investimento sugli indici di borsa e sui titoli azionari è molto affidabile grazie al servizio di segnali di trading online.

Questo broker come detto ben si adatta ai trader principianti, ed offre un conto demo gratuito o reale con un servizio di formazione davvero eccellente. Offre la possibilità di mettere in atto le migliori strategia di trading, come anche di diversificare il portafoglio di investimento e analizzare bene tutti i grafici offerti con la possibilità di investire sui migliori asset.

Prova a investire con il conto demo gratuito 24Option mettendo in pratica le migliori strategie basate sul leverage

Tutti i dettagli sul broker li puoi trovare analizzando le nostre guide:

Affidarsi a consulenti finanziari: è la giusta strategia?

Investimenti 2019: i consulenti sono la giusta strategia?

Investimenti 2019: i consulenti sono la giusta strategia?

Non sempre. Questi solitamente sono pagati dalle banche o dalle grandi finanziarie per convincerti ad investire. È raro trovare un consulente finanziario indipendente. Questi consulenti solitamente hanno la capacità di movimentare il portafoglio in base a improbabili previsioni sui movimenti futuri dei mercati.

La stragrande maggioranza dei servizi finanziari viene strutturata in modo da produrre potenti conflitti di interessi fra cliente e intermediari. Essendo che l’investitore è la parte più debole (in quanto dotato di minori conoscenze), i conflitti di interessi si traducono in costi completamente improduttivi.

Si dovrebbe dunque considerare la possibilità di affidarsi a pianificatori finanziari indipendenti che sono pagati esclusivamente a parcella e che mettano in pratica una strategia d’investimento basata sulle vostre conoscenze e che percepiscono livelli commissionali bassi ed enfatizzano la gestione dei rischi finanziari piuttosto che i rendimenti.

Farsi consigliare da chi non si conosce, conviene?

Ci sono molte persone che amano scambiare consigli di investimento con amici e colleghi. Molti di questi lo fanno perché amano prendere spunto da quello che leggono sui giornali o su Internet o da quello che si dice all’interno delle community.

Si tratta di un atteggiamento che sicuramente potrà andare bene solo nel caso in cui la situazione è esattamente identica a quella degli altri trader. Nel caso contrario, invece, si potrebbe rischiare molto e si rischia soprattutto nel momento in cui i vostri obiettivi, vincoli e tolleranza sono differenti.

Solitamente le persone che offrono i loro consigli non hanno idea di chi voi siate o cosa vogliate ottenere dai vostri investimenti. Ecco anche il motivo per il quale dovete ricercare trader con le stesse affinità e vostre caratteristiche.

Analizzare le informazioni da più fonti e sentire più voci è invece la giusta soluzione. Se poi contraddittorie meglio!

Ovviamente anche in questo caso dovete considerare la fonte, se autorevole o meno. Ogni scelta di investimento deve essere da voi personalizzata e adattata al vostro comportamento.

 Fare tutto ciò che dice l’intermediario di fiducia

Anche se la banca è la detentrice del vostro capitale, anche se il promotore spinge per l’acquisto di un determinato prodotto, si deve sempre considerare che gli interessi di questi sono quelli della banca o i vostri. In 8 casi su 10 sicuramente propongono un prodotto conveniente a loro e non a voi.

Al fine di non incappare in queste truffe meglio leggere bene i prospetti informativi e i contratti. Per legge tutti gli intermediari sono obbligati a mettere nero su bianco tutto.

Considerazioni e conclusioni sugli errori da evitare negli investimenti 2019

Investimenti 2019 considerazioni finali

Tutti gli investimenti sono nella maggior parte dei casi legati alla sfera personale ed emotiva dei risparmiatori. Questo potrebbe portare d’istinto ed emotivamente a prendere delle decisioni di investimento irrazionali.

Ansia, paura e confusione, sono solo alcuni degli elementi emotivi che possono impedire agli investitori di fare le scelte giuste, oggettive e razionali.

Ci sono dei risparmiatori che davanti alla volatilità dei mercati preferiscono ignorare alcuni eventi che li possono turbare. Ci sono poi anche dei tentavi da parte degli investitori di risparmiare sul consulente finanziario e come tale questi non possono aiutarli a raggiungere i propri obiettivi di investimento.

In ogni caso, nel momento in cui ci si trova ad effettuare un investimento finanziario, al fine di evitare di commettere gli errori più banali, sarebbe opportuno tenere in considerazione alcuni importanti fattori come quelli su descritti che potrebbero aiutarvi ad evitare i più comuni errori d’investimento che potrebbero portarvi a perdere completamente il vostro capitale.

Informazioni sull'autore

TommasoP

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74-89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

ASPETTA!

Oggi 57 nuovi studenti hanno scaricato gratuitamente la guida al trading online di 24option!

VUOI SCARICARE ANCHE TU L'EBOOK GRATIS?