Divisione tecnica del lavoro

divisione tecnica del lavoro

La divisione tecnica del lavoro consiste nella scomposizione di un lavoro nelle sue varie fasi di produzione e nella assegnazione di ciascuna fase alla esecuzione di un diverso lavoratore.

Conseguentemente, la produzione viene accresciuta e i prodotti acquistano maggiore perfezione, con minore spreco di tempo, di energie, di materie prime, di utensili.

Il costo del prodotto risulta notevolmente ridotto a vantaggio non solo dei produttori, ma anche dei consumatori, poiché i prezzi tendono ad adeguarsi ai costi.

Naturalmente, è possibile ottenere la divisione tecnica del lavoro in quanto l’impresa abbia assunto dimensioni di una certa ampiezza. Nelle imprese industriali e, ad esempio, nelle imprese automobilistiche la divisione tecnica viene attuata attraverso le cosiddette catene di montaggio, per cui il prodotto passa via via sotto mani diverse, mentre ciascun lavoratore esegue su di esso una diversa operazione sino a che l’intero ciclo di produzione sia completato.

Ma ai vantaggi tecnici di tale tipo di organizzazione del lavoro si contrappongono alcuni svantaggi di carattere sociale. Di essi e dei problemi relativi all’automazione, che rappresenta un ulteriore sviluppo delle tecniche produttive, parleremo nei paragrafi seguenti.

Lascia un Commento

E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74/89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

Apri un conto demo gratuito con AvaTrade ✅ Ricevi 100.000 € di denaro virtuale per praticare la tua strategia di trading ⭐☎ Supporto vincente.

 

Approfitta dei nostri Expert Advisor e delle piattaforme di copy trading, oltre al trading sulle criptovalute 24/7. Con licenze di regolamentazione in 6 giurisdizioni, garantiamo un’esperienza di trading senza difficoltà.

 

AvaTrade è orgoglioso di essere partner globale del Manchester City, campioni della premier league 2018/19