Prezzo in regime di monopolio

Prezzo in regime di monopolio

Nel caso di monopolio (e qui parliamo del monopolio più frequente e cioè di quello dell’offerta) il monopolista, non dovendo guardarsi le spalle da alcun atto di concorrenza, sarà libero nella ricerca della combinazione che gli assicuri il maggiore guadagno.

Egli si trova perciò in una posizione di privilegio in quanto è, per cosa dire, padrone del mercato. Egli può agire, infatti, sui prezzi o sulla quantità offerta e può manovrare queste due forze nel modo che riterrà economicamente più conveniente. In questa sua azione, il monopolista incontra un solo limite: egli non può manovrare la domanda.

Ma, a ben esaminare il problema, ci si accorgerà che il vero limite è dato dalla natura dei beni che il monopolista è in grado di offrire; è noto che i beni di prima necessità sono in genere acquistati nella stessa quantità, indipendentemente o quasi dall’aumento del prezzo. Si dice che tali beni sono a domanda rigida e perciò la domanda si mantiene pressoché invariata al variare del prezzo. Esistono, per contro, beni a domanda elastica, per i quali la quantità domandata è molto sensibile ad ogni variazione del prezzo in piú o in meno.

Se perciò il monopolista offre un bene a domanda elastica, è chiaro che egli non potrà rialzare il prezzo senza che la domanda di quel bene non si contragga. Egli è libero di agire sul prezzo, ma deve subire le conseguenti contrazioni della domanda. Se, viceversa, il monopolista offre un bene a domanda rigida, le sue possibilità di agire sul prezzo saranno maggiori, perché la domanda si contrarrà debolmente di fronte all’aumento del prezzo. Ma, oltre che sul prezzo, nulla impedisce al monopolista di agire sulla quantità offerta; per cui, se non si tratterà di merce deperibile, egli sarà indotto ad immettere sul mercato una quantità di merce inferiore rispetto a quella domandata, al fine di poterne rialzare il prezzo. In ogni caso, la natura del bene offerto agisce però da limite all’azione del monopolista; il quale, mancandogli ogni confronto diretto con imprese concorrenti, dovrà procedere per tentativi, confrontando costantemente le variazioni del ricavo rispetto alle variazioni del prezzo.

Lascia un Commento

Perché investire da solo ? Inizia a copiare automaticamente gli investimenti dei migliori traders al mondo.

Scopri di più
X
E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Il 74/89% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD.

etoro

Investi con fiducia sulla piattaforma leader mondiale di social trading

Unisciti a milioni di trader che hanno già scoperto il modo più intelligente per investire copiando automaticamente i trader più esperti della nostra community, oppure fatti copiare e ricavane un secondo reddito.

Unisciti alla rivoluzione del social trading di eToro.

Unisciti alla nostra community, condividi le tue strategie di trading e utilizza la funzione di CopyTrader™. Questo sistema, brevettato da eToro, ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders.

Ricevi $100.000 per fare pratica e migliorare le tue capacità di trading

Su ogni nuovo account eToro verrà accreditato $100.000 in un portafoglio virtuale, che ti consente di fare pratica senza rischi.