Bot e Btp: che differenza c’è?

Pubblicato da: MatteoT - il: 22-09-2012 15:01 Aggiornato il: 22-09-2012 11:08

In un periodo economicamente così travagliato come questo, molti italiani hanno riscoperto i propri titoli di Stato. Troppo spesso, però, si fa confusione sugli strumenti a disposizione. I principali, come ben sappiamo, sono i Bot ed i Btp. Ma che differenza c’è tra i due? Scopriamolo assieme.

Iniziamo dalla definizione: i Bot sono i Buoni Ordinari del Tesoro, mentre i Btp stanno per Buoni del Tesoro Poliennali. Già da questo si intuisce una prima differenza: la durata. I primi rappresentano un investimento a breve termine e presentano scadenze a 3, 6 o 12 mesi, i secondi si estendono per 3, 5, 10, 15 o 30 anni.

Un’altra differenza molto importante è il rendimento. I Bot hanno un guadagno dato dallo ‘scarto di emissione’, ossia la differenza tra il prezzo di vendita e quello di acquisto. Nei Btp, invece, il guadagno è dato, oltre che dall’eventuale scarto di emissione (in asta possono essere acquistati anche a più o a meno di 100) da cedole fisse pagate con cadenza semestrale.

Da questo ne deriva un’altra; il rischio. I Bot, essendo a breve termine, presentano un rischio minore rispetto ai Btp che, invece, si detengono per almeno 3 anni. Ovviamente questa differente durata e, di conseguenza, questo rischio diverso determinano rendimenti più alti per i Btp rispetto ai Bot.

Una similitudine, Bot e Btp, ce l’hanno in fase di collocamento. Entrambi vengono offerti mediante aste mensili dal ministero dell’Economia e delle Finanze. I risparmiatori, ricordiamo, possono acquistare i titoli di Stato oggetto dell’asta esclusivamente rivolgendosi alla propria banca o ad altro intermediario finanziario autorizzato.

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di Trading Voto Recensione Sito Web
eToro
eToro Opinioni Conto demo
Markets
Markets Opinioni Conto demo
24Option
24Option Opinioni Conto demo
ITRADER
ITRADER Opinioni Conto demo
XTB
XTB Opinioni Conto demo
* Your capital is at risk (CFD service)

Informazioni sull'autore

MatteoT

Lascia un Commento

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra 74 e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com