Confartigianato: “Il 49,5% delle imprese chiude nei primi 5 anni di vita”

Pubblicato da: MatteoT - il: 13-10-2012 14:22

La battaglia, per il 49,5% delle imprese italiane, viene persa nei primi cinque anni di vita della loro iniziativa economica. Sono questi i preoccupanti dati pubblicati da una rilevazione di Confartigianato; solamente il 50,5% delle imprese italiane resistono a 5 anni dalla nascita.

L’Italia, con 6,6 imprese ogni 100 abitanti, è in testa alla classifica delle nazioni ad economia avanzata con il maggiore tasso di imprenditorialità; al secondo posto troviamo al Francia, con 4,1 imprese ogni 100 abitanti e poi il Regno Unito con 2,8 aziende ogni 100 abitanti.

E se l’Italia è la “capitale” mondiale dell’imprenditoria lo deve proprio all’artigianato che, con 1.448.867 aziende, spicca per la capillare presenza sul territorio italiano. In particolare a Prato, Fermo, Reggio Emilia, le tre province con il più alto tasso di imprenditorialità artigiana.

«Siamo un popolo di imprenditori – spiega il presidente di Confartigianato Giorgio Guerrini – e lo dimostriamo a dispetto della crisi e dei tanti ostacoli che spengono le iniziative imprenditoriali. Questa propensione va sostenuta sia nella fase di avvio dell’impresa, sia soprattutto durante la vita dell’azienda. Non basta puntare sulle start up innovative se poi in Italia continuano a non esserci le condizioni favorevoli perché le imprese possano svilupparsi e generare occupazione».

Prova il trading online con un conto demo gratuito

eToro Deposito: 200€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
Markets Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
24Option Deposito: 100€
Licenza: Cysec
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
ITRADER Deposito: 250 $
Licenza: CySEC, MiFID
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio
XTB Deposito: 100 €
Licenza: KNF (licenza polacca)
APRI UN CONTO GRATUITO
Il tuo capitale è a rischio

* I CFD presentano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 65% e l'89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Avviso di rischio: Il trading CFD comporta un sostanziale rischio di perdita. Una percentuale di investitori tra il 65% e 89% perde il proprio denaro durante il trading CFD.Your capital might be at risk

E-investimenti.com

E-investimenti.com