Ue: debito pubblico italiano al 120,7%. Progressi per Bulgaria e Romania

Pubblicato da: MatteoT - il: 22-10-2012 21:40

Non accennano a migliorare i conti dell’Eurozona. Ed il trend è attivo anche in Italia dove il debito pubblico è ancora elevato e non produce risultati positivi a causa degli ingenti interessi passivi che vengono pagati.

Lo scorso anno il rapporto deficit/pil era al 3,9%. Il dato definitivo è arrivato da Eurostat che ha rielaborato i dati forniti dagli stati membri da cui emerge un rapporto debito/pil rivisto al rialzo al rialzo, al 120,7% dal 120,1% della prima notifica.

L’aumento – spiega Eurostat – è dovuto all’aggiornamento delle norme contabili commerciali. Anche la spesa pubblica è quindi stata rivista al rialzo al 49,9% (rispetto al 49,1%), in calo rispetto al 50,4% del 2010.

Nel 2011, il debito pubblico italiano, si è confermato il secondo dell’eurozona posizionandosi alle spalle della Grecia (170,6%); l’Italia, però, comanda la classifica del Paese con debito pubblico, in valori assoluti, più alto: oltre 1.900 miliardi di euro lo scorso anno ed 1.970 oggi.

Sul gradino più basso del podio il Portogallo (108,1%) seguito da Irlanda (106,4%) e Belgio (97,8%). Sempre nel 2011 il debito della Francia era all’86%, quello della Germania all’80,5%, e quello della Spagna al 69,3%.

Sempre nel 2011 la Spagna ha registrato un rapporto deficit/pil del 9,4%, così come la Grecia. Proprio la Spagna ad aprile aveva comunicato un rapporto dell’8,5%, cresciuto poi di quasi un punto con la contabilizzazione dei costi per la ricapitalizzazione delle banche e i conti rivisti delle regioni.

I paesi ad aver registrato il deficit più basso nel 2011 sono stati, invece, Lussemburgo (0,3%), Finlandia (0,6%) e Germania (0,8%). L’Estonia ha invece registrato un surplus dell’1,1%, insieme a due paesi non euro: Ungheria (4,3%) e Svezia (0,4%). La Francia, invece, ha segnato un deficit sostanzioso, al 5,2%, così come l’Olanda, al 4,5%.

Estonia e Lussemburgo hanno anche il record di debito pubblico più basso nel 2011, rispettivamente con 6,1% e 18,3%. Fuori dall’eurozona, il rapporto più basso debito/pil è quello di Bulgaria (16,3%), Romania (33,4%), Svezia (38,4%) e Lituania (38,5%).

Prova il trading online con un conto demo gratuito

Piattaforma di TradingVotoRecensioneSito Web
eToro
eToro OpinioniConto demo
IQ Option
IQ Option OpinioniConto demo
24Option
24Option OpinioniConto demo
ITRADER
ITRADER OpinioniConto demo
DUKASCOPY EUROPE
DUKASCOPY EUROPE OpinioniConto demo

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading CFDs and/or Binary Options involves significant risk of capital loss.

E-investimenti.com

E-investimenti.com