Conto corrente o Conto deposito? Cosa è meglio?

Pubblicato da: MatteoT - il: 10-12-2012 23:37 Aggiornato il: 10-12-2012 21:42

Conto corrente e conto deposito sono, entrambi, strumenti finanziari che vengono utilizzati per gestire i propri risparmi. La prima distinzione, però, riguarda la finalità d’uso: i conti deposito, infatti, consentono di garantire elevati rendimenti sulle somme che verranno depositate, a differenza dei conti correnti che, invece, sono più un “parcheggio”, non finalizzato a ottenere rendimenti.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

A differenza dei conti correnti bancari, poi, i conti depositi non prevedono spese di gestione e hanno il vantaggio, come detto, di offrire tassi di interesse decisamente più alti. Il punto di forza dei conti deposito, poi, è rappresentato dalla sicurezza: tutti gli istituti di credito europei devono aderire a un sistema di garanzia dei depositi.

Nel nostro Paese il livello di sicurezza è ulteriormente incrementato dal fatto che tutte le banche italiane devono obbligatoriamente aderire al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi (FITD), che, in caso di default economico, garantisce fino a 1.000 euro per ogni deposito acceso. Per poter aprire un conto deposito, però, è necessario avere un conto corrente di “appoggio” che servirà per movimentare le somme in precedenza depositate.

Un’altra caratteristica dei conti depositi, poi, è di poter vincolare le somme per un certo periodo di tempo dove, maggiore sarà il periodo in cui le somme saranno vincolate e maggiori saranno i ricavi ottenibili. Quest’opzione, invece, non è presente nei conti correnti che consentono, però, di svolgere molte altre operazioni “quotidiane” come l’accredito dello stipendio/pensione o la domiciliazione delle utenze.

Diversi dai conti di deposito, poi, sono i Libretti di Risparmio Postale, che hanno la caratteristica di essere rimborsabili in qualunque momento. Sono garantiti dallo Stato e consentono, in qualunque momento, di prelevare e/o versare i propri risparmi.

Informazioni sull'autore

MatteoT

Trading da mobile in sicurezza? Prova l'app AVATRADE GO con un conto demo gratuito.

Scopri di più
X
E-investimenti.com

E-investimenti.com

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti di investitori al dettaglio perde denaro quando negozia CFD. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.